Cerca nel sito
emilia romagna giardini natura arte eventi itinerari

Emilia Romagna, paesaggi reali e artistici a Palazzo Fantini

Il palazzo di Tredozio e i suoi giardini ospitano una mostra dedicata ai paesaggi dei paesi del Mediterraneo

palazzo fantini
Courtesy of ©facebook.com/Palazzo-Fantini-184300687617
Palazzo Fantini
Paesaggi rigogliosi dallle geometrie perfette e dalle specie affascnanti, tipici degli eleganti giardini all'italiana, e paesaggi fatti di pittura catturati sulle tele di un grande artista del Novecento. E' un incontro di bellezze naturalistiche reali e riprodotte dal pennello di un uomo che le ha amate quello sta avvenendo dal 13 maggio a Palazzo Fantini, a Tredozio in provincia di Forlì Cesena, dove fino al 1 luglio è ancora possibile ammirare le opere di Giuseppe Tampieri in una mostra dedicata alle terre che si affaccino sul Mediterraneo. Non a caso l'esposizione prende il nome di Mediterranea ed ha come filo conduttore i luoghi del Mediterraneo che l'artista ha avuto occasione di conoscere bene e di amare.

Si passa per la Sicilia, per la Sardegna e si giunge sino in Spagna, seconda patria di Tampieri che vi ha vissuto ben 4 volte, in un trionfo di cromie dai toni incandescenti che danno vita a paesaggi assolati con ombre lunghe che vi si stagliano, terre baciate e bruciate dal sole. Durante i suoi viaggi il pittore ha avuto modo di ammirare con attenzione questi luoghi, ha avuto il tempo di innamorarsene, di interiorizzarli e di trasferirli su tela realizzando delle opere che sprigionano tutto il caldo fascino del Mediterraneo e che hanno trovato in Palazzo Fantini una cornice perfetta per fare bella mostra di sè.

Anche Palazzo Fantini, infatti, ed in particolare i suoi giardini sono un trionfo di scenari in cui è la natura a farla da padrona. Una natura che, qui, nella dimora di Tredozio è stata magistralmente plasmata dall'uomo che l'ha trasformata in una scenografia perfetta per accogliere le architetture dalle eleganti decorazioni Liberty. La perfezione delle geometrie fa da contraltare all'imperfezione meravigliosa della natura con i suoi alberi maestosi, tipici dei giardini paesaggistici all'italiana, tra cui spiccano lecci, ippocastani, tigli, pioppi bianchi, agrifogli, in mezzo ai quali svettano splendidi esemplari di conifere come Abies pinsapo, Pinus nigra e, soprattutto, imponenti cedri del Libano.

Le raffinate bordure in bosso potato riportano ordine e valorizzano le coloratissime fioriture stagionali che non hanno nulla da invidiare alle variopinte pennellate di Tampieri. Vivaci festoni di bergenie, bordure miste e aiuole di rose antiche donano un tocco di romanticismo che raggiunge il picco massimo al cospetto delle vasche di ninfee che ondeggiano nell'acqua con le loro linee tanto perfette quanto sinuose che dimostrano come anche la natura, senza tele e pennelli, sia in grado di creare autentiche opere d'arte.

Leggi anche:
Magnifica Piacenza
Piacenza, le terre del Magnifico
A Piacenza si brinda a S. Martino

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100