Cerca nel sito
bio Agriturismi Campania Barone Negri di Fisciano

Bioagriturismo Negri, storia di famiglia in Campania

Nel verde della Valle dell'Irno un'antica tenuta circondata da noccioli trasformata in una struttura dall'inconfondibile charme

agriturismo bio Campania, Fisciano
agrineri.it
Bioagriturismo Barone Antonio Negri
A due passi dalla Costiera Amalfitana e da quella Cilentana, in un territorio ricco di bellezza, cultura e archeologia, la famiglia baronale Negri possiede, in Gaiano di Fisciano (Salerno) un’antica tenuta, vicino all’ottocentesco palazzo padronale e intorno alla casa colonica, ”La Corte”, immersa nel Parco verde dell’Irno. 

Leggi anche: TUTTA LA QUALITA' DEL LIMONE DI SORRENTO (Stile.it)
 
Il cavalier Luigi edificò la residenza estiva della famiglia a Gaiano, frazione di Fisciano, nel 1831, nell’antico palazzo ancora in cima al villaggio: il figlio Antonio Negri fu sindaco di Fisciano per molti anni e si adoperò per il benessere del paese portando a sue spese l'acqua anche a Gaiano e donando un secondo palazzo Negri, a Fisciano, al Comune, attuale sede del Municipio. La piazza principale di Gaiano è stata a lui dedicata. Il barone Antonio, omonimo del padre e del nonno, pur avendo ricoperto ruoli significativi nel mondo del cinema al tempo della "Dolce Vita", non dimenticò la terra di famiglia e contribuì alla trasformazione dei fondi dagli antichi vigneti alle attuali coltivazioni di nocciolo. La riconversione del terreno e la prima meccanizzazione della raccolta qualificarono territorio e manodopera.

Leggi anche: CAMPANIA: TONDA DI GIFFONI, REGINA TRA LE NOCCIOLE
 
Monica, la figlia unica del barone Antonio Negri, nel 1995 ha voluto trasformare in memoria del padre, la tenuta familiare in un’azienda agrituristica biologica di charme, per consentire a tutti i suoi ospiti di godere dell’incanto, la quiete, gli antichi sapori e profumi di questo angolo verde di paradiso, che le ricorda le sue vacanze estive sin dall’infanzia. Gli antichi boschi di nocciole, castagne e noci, con la vecchia vigna, creano una immensa quinta verde attorno alla struttura ricettiva, che offre un’ospitalità familiare, la tradizionale cucina campana, la confortevole semplicità delle camere, il refrigerio della sale, il relax di una passeggiata in giardino o di una carezza agli amati animali domestici.

Leggi anche: AGRITURISMO CHE PASSIONE (Stile.it)
 
Il bioagriturismo Antonio Negri accoglie gli ospiti come persone di famiglia facendoli sentire a casa. li fa sentire a casa. All’arrivo viene offerto un rinfresco e un dolce alla nocciola biologica. Al mattino, una prima colazione ricca di marmellate e dolci alle nocciole biologiche e poi, specie per i bambini, una visita agli animali domestici (l’asinella Serafina, le daine e le caprette, le galline, le oche e i conigli, a cui viene portato da mangiare. Infine la ricerca delle uova fresche delle ovaiole.
 
Tante le attività proposte dalla struttura, tra cui visite sulla Costiera Amalfitana o a Pompei, al Vesuvio o a Paestum. O ancora Napoli e Capri. Al ritorno è possibile rilassarsi con una sauna finlandese a legna e un bagno refrigerante in piscina. L’ospitalità prosegue prima di cena, con un bicchiere di vino sulla terrazza che affaccia sulla verde valle dell’Irno colorata dall’indimenticabile tramonto sul Vesuvio. E la cena: prodotti genuini provenienti esclusivamente dall’agriturismo e i piatti tipici della cucina campana, che gli ospiti possono poi imparare a cucinare grazie ai corsi di cucina pratici e personalizzati.
 
agrineri.it
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione Campania
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100