Cerca nel sito
Tour naturalistici

Alla scoperta del Cilento

4 itinerari per scoprire questa terra ricca di natura, arte e storia.

Castellabate
courtesy of ©Comune di Castellabate
Per scoprire questa terra ricca di natura, arte e storia vengono proposti quattro itinerari. 1° itinerario: Vatolla - Rocca Cilento - Paestum Castellabate Questo è un percorso alla scoperta dell'entroterra cilentano. Si parte da Vatolla dove c'è un interessante Museo dell'arte contadina e il Castello De Vargas dove Giambattista Vico, filosofo famoso del 600, soggiornò per nove anni e scrisse la sua più grande opera, "La scienza nuova". A Rocca Cilento si fa visita al maestoso Castello di Rocca, a Paestum si respira aria d'antico con i templi dell'antica città greca di Poseidonia. Per concludere, sosta all' antico borgo medievale di Castellabate. 2° itinerario: Grotte di Castelcivita - S. Angelo a Fasanella - Corleto Monforte - Roscigno Vecchia Si parte con la visita alle incantevoli Grotte di Castelcivita, dove alcuni reperti fossili risalgono al Paleolitico superiore (circa 40.000 anni fa). Il visitatore si trova davanti un susseguirsi di gallerie, saloni, strettoie e pozzi che creano suggestivi ambienti come la sala del castello, la sala del coccodrillo, la sala degli ortaggi, la Pagoda. Si prosegue per l'antico borgo medievale di S. Angelo a Fasanella, dove si può ammirare la "Grotta dell'Angelo" (ex convento costruito in una grotta nel XI sec.). A Corleto Monforte ci si può fermare a gustare prodotti tipici in uno dei locali caratteristici del Cilento e visitare un importante museo di volatili. Suggestiva la visita a Roscigno Vecchia, paese-museo, abbandonato da tutti i suoi abitanti a causa di disastri naturali, dove, previo appuntamento, si può visitare il Museo d'arte della Civiltà Contadina. 3° itinerario: Padula - Teggiano - Laurino - Magliano Vetere Trentinara Il percorso parte da Padula, dove si trova uno dei complessi monacali più belli e più grandi d'Europa, la Certosa di S. Lorenzo (1306) che conserva tesori d'arte ed affreschi di rara bellezza. Da visitare il Sacrario dei "trecento patrioti di Carlo Pisacane" lì seppelliti nel 1857. A Teggiano si può visitare il Castello Medievale fatto costruire dai Sanseverino, al tempo signori di Marsico e del Cilento, e numerose chiese costruite tra il XIII e il XV secolo. Si prosegue per Laurino, piccolo paese medievale di notevole interesse storico, si ammira lo stupendo panorama da Magliano Vetere e da Trentinara, terrazza sulla pianura di Paestum. 4° itinerario: Acciaroli-Pioppi-Velia-Palinuro-S. Severino di Centola Si parte da Acciaroli, piccolo borgo marinaro che stregò Ernest Hamingway. Si prosegue per Pioppi dove si può visitare il Museo del Mare e i suoi spettacolari acquari, per Velia, sede di scavi archeologici, si arriva a Palinuro. Qui con una gita in barca si scoprono le sue straordinarie grotte, tra tutte spicca la Grotta Azzurra. Dopo una breve sosta per il pranzo in un locale tipico, si ritorna attraverso il Cilento interno, con una interessante sosta a S. Severino di Centola, borgo medievale abbandonato dal XII secolo.
Saperne di più su NATURA
Correlati per territorio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100