Cerca nel sito
Ercole e il suo mito, mostra, Torino

Torino celebra Ercole e il suo mito

Alla Reggia di Venaria una mostra illustra la figura dell’eroe mitologico

Gregorio de Ferrari
CLP
Gregorio de Ferrari - Ercole e Anteo
A partire da oggi le Sale delle Arti della Reggia di Venaria ospitano la mostra “Ercole e il suo mito”
La rassegna, curata da un comitato scientifico, illustra il mito dell’eroe e dei temi a esso legati, con un’ampia selezione di oltre 70 opere, tra ritrovamenti archeologici, gioielli, opere d’arte applicata, dipinti e sculture, manifesti, filmati e molto altro, capaci di coprire un arco cronologico che, dall’antichità classica giunge fino al XX secolo. L’iniziativa acquista un particolare significato alla luce dei lavori di restauro in corso della “Fontana d’Ercole”, fulcro del progetto secentesco dei Giardini della Reggia, un tempo dominata dalla Statua dell’Ercole Colosso, e da cui inizia idealmente la visita.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo si apre con una sezione che ripercorre l’origine del mito in epoca pagana, con una serie di ritrovamenti archeologici di grande pregio e raffinatezza, come vasi, anfore, coppe, realizzate nella regione greca dell’Attica tra il 560 e il 480 a.C. La mostra prosegue con la parte che testimonia la diffusione della rappresentazione della leggenda erculea in àmbito romano prima di analizzare  il passaggio tra il mito pagano di Ercole e il recupero che ne fece il cristianesimo nel Medioevo. Una sala della residenza sabauda è inoltre dedicata alla persistenza del mito di Ercole in capolavori di arte decorativa, come ventagli, elmi, boccali, coppe, cassoni, e altro. La celebrazione dell’eroe invincibile prosegue in epoca moderna, attraverso le opere pittoriche e plastiche, a partire dal Rinascimento, come L’Apoteosi di Ercole (1539) del Garofalo, e proseguendo nel Seicento con la scultura di scuola romana “Ercole Fanciullo”. Chiude idealmente l’esposizione una curiosa sezione che, ricostruendo un’ambiente di foyer cinematografico anni ‘50/60, testimonia il rifiorire negli ultimi decenni dell’interesse sul mito di Ercole, con i grandi film, cosiddetti del “peplo”, prodotti a Cinecittà negli anni sessanta e poi ancora recentemente a Hollywood.
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che in mostra un focus speciale sarà riservato a Gregorio de Ferrari, pittore del barocco genovese, qui per la prima volta con tutte le cinque grandi tele raffiguranti Ercole durante le sue più celebri fatiche e il momento in cui viene accolto nell’Olimpo, provenienti dalla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola di Genova.
 
ERCOLE E IL SUO MITO
Dal 13 settembre al 10 marzo 2019
Luogo: Reggia di Venaria, Venaria Reale (Torino)
Info: 011 4992333
Sito: www.lavenaria.it 
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Piemonte
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100