Cerca nel sito
Srrealismo, mostra, Pisa

Prossimamente a Pisa la nascita del Surrealismo

In arrivo a Palazzo Blu 90 opere dal Centre Georges Pompidou di Parigi

René Magritte 
palazzoblu.it
René Magritte - Le double secret, 1927
S'intitolerà Da Magritte a Duchamp. 1929: il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou la mostra che aprirà la stagione espositiva autunnale di Palazzo Blu di Pisa. Il percorso espositivo frutto della curatela di Didier Ottinger, intende mostrare l'evoluzione del Surrealismo attraverso la quasi totalità dei capolavori surrealisti conservati dall’istituzione francese di René Magritte, Salvador Dalí, Marcel Duchamp, Max Ernst, Giorgio De Chirico, Alberto Giacometti, Man Ray, Joan Miró, Yves Tanguy, Pablo Picasso. Il progetto scientifico mira a presentare le opere, le interazioni, le visioni estetiche dei principali artisti surrealisti considerati per antonomasia tra i più grandi Maestri del Novecento.
 
PERCHE' ANDARE
 
Sono circa 90 le opere, tra capolavori pittorici, sculture, oggetti surrealisti, disegni, collage, installazioni e fotografie d’autore in arrivo a Pisa per mostrare la straordinaria avventura dell’avanguardia surrealista, attraverso i capolavori prodotti al suo apogeo e dunque intorno all’anno 1929, come vedremo, un’annata cruciale per il gruppo di artisti che in quegli anni operava in quella Parigi fucina delle Avanguardie e capitale dello sviluppo artistico mondiale. Il 1929 segna una svolta decisiva nella storia del Surrealismo. In quell’ anno il teorico del movimento André Breton e il poeta Louis Aragon cercano di modificare il movimento dalle sue fondamenta teoriche. Questo nuovo approccio non trova tutti i membri d’accordo e sembra creare una insanabile frattura all’interno del gruppo stesso. Nonostante queste lacerazioni interne, la vitalità del movimento resta intatta. L’arte surrealista sembra più che mai affermarsi.
 
DA NON PERDERE
 
Fra le importanti opere che saranno in mostra segnaliamo il capolavoro di Magritte intitolato “Le double secret” e  “Le modèle rouge di Magritte”, del 1935, lo strano paio di scarpe-piedi che rimanda a una realtà inventata, al sogno e persino alla sfera del mostruoso. Di Salvador Dalí, saranno presenti “Dormeuse, cheval, lion invisibles” del 1930 e “L’âne pourri” di poco precedente, del 1928. Non mancherà “L.H.O.O.Q” (1930) di Marcel Duchamp l'opera che dissacra il dipinto più celebre e enigmatico del mondo, “La Monna Lisa” di Leonardo da Vinci. 
 
Da Magritte a Duchamp. 1929: Il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou
Dall'11 ottobre al 17 febbraio 2019
Luogo: BLU | Palazzo d’arte e cultura, Pisa
Info: 050 22 04 650 - info@palazzoblu.it
Sito: palazzoblu.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100