Cerca nel sito
Robert Doisneau, fotografia, Pisa

Il pescatore d'immagini Doisneau sbarca a Pisa

A Palazzo Lanfranchi 70 scatti ripercorrono la vicenda artistica di Robert Doisneau

Robert Doisneau
© Atelier Robert Doisneau 
Robert Doisneau - Les frères, rue du Docteur Lecène, 1934  
Fino al 17 giugno 2018, il Museo della Grafica (Comune di Pisa, Università di Pisa) presenta la mostra Robert Doisneau. Pescatore d’immagini. Curata dall’Atelier Robert Doisneau – Francine Deroudille ed Annette Doisneau – in collaborazione con Piero Pozzi, la mostra offre l’occasione di ammirare, attraverso una suggestiva selezione di 70 immagini in bianco e nero, l’universo creativo del grande fotografo francese. Autore di un grande numero di opere  Doisneau è diventato il più illustre rappresentante della fotografia “umanista” in Francia. Le sue immagini sono oggi conservate nelle più grandi collezioni in Francia, negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e sono esposte in tutto il mondo.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo si apre con l’autoritratto del 1949 e ripercorre i motivi più cari a Doisneau. In mostra alcune delle icone più riconoscibili della sua carriera come “Le Baiser de l'Hôtel de Ville” che ritrae una coppia di ragazzi che si bacia davanti al municipio di Parigi mentre, attorno a loro, la gente cammina veloce e distratta. La rassegna conduce così il visitatore in un’emozionante passeggiata nei giardini di Parigi, lungo la Senna, per le strade del centro e della periferia, nei bistrot e nelle gallerie d’arte della capitale francese. I parigini e il loro modo di vivere questa città senza tempo sono infatti i soggetti prediletti delle sue fotografie. Proprio grazie a questi soggetti Doisneau ha tramandato ai posteri l’immagine della Parigi più vera, ormai scomparsa come quella dei bistrot, dei clochard, delle antiche professioni, ma anche quella dei mercati di Les Halles, dei caffè esistenzialisti di Saint Germain des Prés, punto d’incontro per intellettuali, artisti, musicisti, attori, poeti, come Jacques Prévert.
 
DA NON PERDERE
 
Negli scatti della mostra è possibile, inoltre, notare come il lavoro di Doisneau abbia dato risalto e dignità alla cultura di strada dei bambini, ritornando spesso sul tema dei più piccoli che giocano in città, lontani dalle restrizioni dei genitori, trattando il tema del gioco e dell’istruzione scolastica con serietà e rispetto, ma anche con quell’ironia che si ritrova spesso nei suoi scatti. È il caso di “Les pains de Picasso”, in cui l’artista spagnolo, vestito con la sua tipica maglietta a righe, gioca a farsi ritrarre seduto al tavolo della cucina davanti a dei pani che surrogano, con la loro forma, le sue mani.
 
ROBERT DOISNEAU. Pescatore d’immagini
Fino al 17 Giugno 2018
Luogo: Museo della Grafica, Palazzo Lanfranchi, Pisa
Info: 050.2216060 / email: museodellagrafica@adm.unipi.it
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100