Cerca nel sito
Segantini, mostra, Arco

Ad Arco Segantini e i suoi contemporanei

Al Mag una mostra mette a confronto Segantini agli artisti trentini a lui contemporanei

Cesare Laurenti 
segantiniearco.it
Cesare Laurenti - Visione antica, 1901
Apre oggi al pubblico negli spazi della sede arcense del Museo Alto Garda (Mag) la mostra Segantini e i suoi contemporanei. Temi e figure dell’Ottocento che mette a confronto le opere di Giovanni Segantini, rese celeberrime dall‘azione capillare e intensa delle riproduzioni fotomeccaniche, con i lavori degli artisti trentini a lui contemporanei come Andrea Malfatti, Eugenio Prati, Bartolomeo Bezzi. Curata da Alessandra Tiddia la mostra rientra nel progetto espositivo e di ricerca “Segantini e Arco” che il MAG porta avanti dal 2015.   
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo è diviso nelle sezioni 'Il paesaggio', 'Figure dell'infanzia' e 'Figure femminili', ovvero i temi maggiormente indagati dalla produzione artistica di fine Ottocento, fino a diventare dei veri e propri generi. L‘antica suddivisione per generi della pittura informa il sistema dell’arte per tutto l’Ottocento, dalle aule dell’accademia alle sale espositive. Ciò vale anche per la pittura di Segantini: i suoi lavori giovanili si concentrano soprattutto sulla natura morta, molto richiesta dalla committenza borghese, per poi passare al ritratto e da qui all’ambientazione della figura nella natura, resa attraverso brani paesaggistici magistrali, dove il naturalismo delle forme si fonde con il simbolismo degli impulsi e dei fermenti propri delle forze della natura. È nella rappresentazione segantiniana della figura femminile, sia in forma di “Dea Cristiana” sia di “Angelo della Vita”, o di nudo immerso nella natura come in “Vanità”, che però meglio si coglie il passaggio ad una nuova concezione ideista dell’arte, che informerà l’arte italiana del primo Novecento.
 
DA NON PERDERE
 
Fra le opere degli artisti trentini presenti nella mostra segnaliamo “Il primo bagno” e il  “Giovane pifferaio” di Andrea Malfatti ma anche il bozzetto de L’Alpe (conosciuto anche con il titolo La Bellezza liberata dalla materia) e il bassorilievo in bronzo dedicato all’Allegoria della Primavera di Leonardo Bistolfi.
 
SEGANTINI E I SUOI CONTEMPORANEI. Temi e figure dell'Ottocento
Dal 15 luglio al 5 novembre 2017
Luogo: Galleria Civica G. Segantini di Arco (TN)
Info: 0464 573869
Sito: www.museoaltogarda.it 
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100