Cerca nel sito
Crivelli, mostra, Rubens, Roma

Dai Crivelli a Rubens, meraviglie da Fermo a Roma

A San Salvatore in Lauro esposti i tesori del territorio marchigiano fino al 9 luglio

Pietro Paolo Rubens
CIVITA
Pietro Paolo Rubens - Adorazione dei pastori
Inizialmente l'idea era quella di esporre nel complesso di San Salvatore in Lauro “l'Adorazione dei pastori” di Pietro da Cortona accanto a quella di Rubens, uno straordinario capolavoro proveniente dalla Pinacoteca civica di Fermo. A causa però delle lesioni riportate dalla Pinacoteca civica di Fermo, in seguito al sisma, si è deciso che la mostra avrebbe ospitato anche altri tesori d’arte di quel territorio, in questo momento non accessibili al pubblico. Il risultato è la mostra DAI CRIVELLI A RUBENS Tesori d’arte da Fermo e dal suo territorio, un'esposizione che ora ha l'intento di far conoscere meglio la ricchezza del patrimonio artistico marchigiano e per sensibilizzare il pubblico, anche al fine di raccogliere risorse da destinare ai restauri dei beni culturali.
 
PERCHÈ ANDARE
 
In una prima parte del percorso espositivo, a cura di Anna Lo Bianco, sono esposte tre grandi pale che rappresentano “l’Adorazione dei pastori”, quella di Pieter Paul Rubens dipinta per la chiesa di San Filippo a Fermo e quelle di Pietro da Cortona per la chiesa romana di San Salvatore in Lauro e di Giovan Battista Gaulli, detto il Baciccio, proveniente dalla Chiesa di Santa Maria del Carmine a Fermo.  Un confronto eccezionale, che mostra come nel Seicento giunga anche in questa lontana provincia una cultura figurativa di respiro europeo. Nella seconda parte, a cura di Claudio Maggini e Stefano Papetti, è invece possibile ammirare una straordinaria raccolta di pale e polittici rinascimentali, di Carlo e Vittore Crivelli, Pietro Alemanno, Ottaviano Dolci e Giuliano Presutti. 
 
DA NON PERDERE
 
Ricordiamo che oltre dalla città di Fermo le opere provengono da piccoli centri come Massa Fermana, Sant’Elpidio a Mare, Sant’Elpidio Morico e  Monte San Pietrangeli. Viene così in evidenza la particolare cultura figurativa che ha caratterizzato quei territori marchigiani nel XV e all’inizio del XVI secolo, a partire dall’arrivo da Venezia di Carlo Crivelli e, dieci anni dopo, di suo fratello Vittore. 
 
DAI CRIVELLI A RUBENS Tesori d’arte da Fermo e dal suo territorio
Fino al 9 luglio 2017
Luogo: Complesso monumentale di San Salvatore in Lauro, Roma
Info: crivellirubens.it
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
I più visti
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100