Cerca nel sito
Filippo Lippi, Palazzo Barberini, Roma

A Roma l'altro Rinascimento di Filippo Lippi

A Palazzo Barberini non solo Filippo Lippi ma anche il '300 di Giovanni da Rimini

Filippo Lippi
Ufficio Stampa Barberini Corsini Gallerie Nazionali
Filippo Lippi - Madonna di Tarquinia,1437  
La formazione del maestro quattrocentesco Filippo Lippi è al centro di una raffinata mostra che rimarrà aperta a Palazzo Barberini fino al prossimo 18 febbraio 2018. L'esposizione intitolata Altro Rinascimento. Il giovane Filippo Lippi e la Madonna di Tarquinia, celebra il centenario della riscoperta della Madonna di Tarquinia, messa a confronto con un ristretto e selezionato numero di opere del giovane Filippo Lippi a confronto con Masaccio e Donatello. La tavola fu infatti identificata nel 1917 dal grande storico dell’arte Pietro Toesca a Santa Maria di Valverde a Tarquinia (allora Corneto). La mostra che si articola in tre sezioni è curata da Enrico Parlato.
 
PERCHE' ANDARE
 
La prima sezione del percorso espositivo, costituita dalla documentazione prestata dall’Archivio Centrale dello Stato, è dedicata a Pietro Toesca e alle fasi concitate seguite al riconoscimento della Madonna di Tarquinia. La seconda sezione pone l’accento sul committente, il cardinale guerriero e arcivescovo di Firenze Giovanni Vitelleschi, ritratto in una xilografia nel volume di Paolo Giovio Elogia virorum bellica virtute illustrium. Sono presentati una tavola del pittore umbro-marchigiano Bartolomeo di Tommaso da Foligno e un reliquario argenteo commissionato dal prelato. Infine la sezione dedicata al pittore e alla situazione artistica a Firenze nel quarto decennio del Quattrocento, fortemente influenzato dal Masaccio, mette a confronto la Madonna di Lippi con alcune opere che ne documentano l’esordio e il fondamentale confronto con l’opera di Donatello.
 
DA NON PERDERE
 
In contemporanea con la mostra su Filippo Lippi, Palazzo Barberini presenta anche “Giovanni da Rimini. Passato e presente di un’opera” a cura di Alessandro Cosma. La mostra è l’occasione per il pubblico italiano di ammirare la preziosa tavola con le "Storie di Santi" realizzata da Giovanni da Rimini acquistata dalla National Gallery di Londra nel 2015. L’esposizione permette di confrontare direttamente l’opera londinese con le "Storie di Cristo" realizzate dal medesimo artista e oggi conservate a Palazzo Barberini. Le due tavole, databili agli inizi del Trecento, sono state considerate per lungo tempo parti di un’unica opera: sono infatti molto simili per composizione, impaginazione e stile ed erano forse legate entrambe all’importante convento eremitano di Sant’Agostino a Rimini.
 
Altro Rinascimento. Il giovane Filippo Lippi e la Madonna di Tarquinia
Fino al 18 febbraio 2018
Luogo: Gallerie Nazionali di Arte Antica di Roma – Palazzo Barberini, Roma 
Info: 06-4824184 
Sito: www.barberinicorsini.org
 
 
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100