Cerca nel sito
Dalì, Bellini, mostra, Pesaro

A Pesaro immagini dalla letteratura

I Musei Civici di Palazzo Mosca, Casa Rossini e lo Scalone Vanvitelliano presentano una mostra diffusa sulla funzione iconografica delle opere letterarie da Bellini a Dalì

Morte di Adone<br>
www.pesaromusei.it
Giovan Francesco Gessi - Morte di Adone, 1639
In occasione del Natale ha aperto i battenti nella città di Pesaro una mostra “diffusa” nel centro storico che coinvolge i Musei Civici di Palazzo Mosca, Casa Rossini e lo Scalone Vanvitelliano. Le tre sedi ospitano, infatti, Illuminati. Immagini dalla letteratura: Bellini, Dalì e i contemporanei un’esposizione trasversale rispetto alle epoche e alle aree geografiche, incentrata sul desiderio di rappresentare un assunto noto, ma spesso poco considerato: la funzione iconografica delle opere letterarie e la loro capacità di ispirare gli artisti di tutti i tempi. Ricordiamo infatti che Illuminati (dal latino minium) si riferisce alla pratica tardo antica della miniatura, che inizialmente era limitata alla decorazione in rosso delle lettere iniziali dei capitoli di un manoscritto. La miniatura è all’origine della trasformazione di un testo scritto in un’immagine che lo rende più comprensibile, immediatamente fruibile, gli dà nuova vita, lo illumina.

Perché andare
Curata da Marcello Smarrelli, la mostra è l’occasione per apprezzare lavori che testimoniano sin dall’antichità l’uso di testi letterari come fonti iconografiche per le opere d’arte. In mostra si potrà ad esempio incontrare una delle più celebri versioni della storia di “San Giorgio che uccide il drago” di Giovanni Bellini, ma anche opere che fanno riferimento alle Metamorfosi di Ovidio o alla Bibbia come la Morte di Adone (1639) di Giovan Francesco Gessi ed Ercole e Onfale (1661) di Giovanni Antonio Peruzzini. E poi ancora le 100 tavole incise di Salvador Dalì tratte dalla Divina Commedia e le opere degli artisti contemporanei Francesco Arena e Francesca Grilli, ispirate o dedicati ad altrettanti capolavori della letteratura.

Da non perdere
Fra le altre opere esposte segnaliamo la “Caduta dei Giganti” (1640-1642) di Guido Reni, di ritorno i primi di gennaio dalla mostra in corso al Louvre “Une brève histoire de l'avenir", la suggestiva scultura “Giuliano e Delio” di Francesco Arena (Brindisi 1978), tratta dalle Lettere dal Carcere di Gramsci e il video dell’artista Rä di Martino (Roma 1975), ispirato al racconto The Swimmer di John Cheever, da cui venne tratto l’omonimo film divenuto un cult, interpretato da Burt Lancaster. Presenti in mostra anche pregiati volumi illustrati, alcuni dei quali, tra il Quattrocento e l’Ottocento.

ILLUMINATI Immagini dalla letteratura: Bellini, Dalì e i contemporanei
Fino al 3 aprile 2016
Luogo: Sedi Varie, Pesaro
Info: 0721 387541
Sito: www.pesaromusei.it

CONSIGLI PER IL WEEKEND

I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Marche
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100