Cerca nel sito
Impressionisti, mostra, Avanguardie, Milano

50 capolavori sbarcano a Milano da Philadelphia

Palazzo Reale presenta la mostra “Impressionismo e avanguardie” 

Camille Pissarro
www.impressionismoeavanguardie.it
Camille Pissarro - Fair on a Sunny Afternoon, Dieppe (1901)
Racconta la storia del grande collezionismo americano assieme alla storia d'arte degli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento la mostra “Impressionismo e avanguardie” che fino al 2 settembre sarà visitabile nelle sale di Palazzo Reale a Milano. In mostra una selezione di 50 capolavori provenienti dal Philadelphia Museum of art. Curata da Jennifer Thompson, Matthew Affron e Stefano Zuffi la mostra è articolata in 9 sezioni: La collezione Cassatt. L’America accoglie gli Impressionisti; Paesaggi Luce e natura en plein air; Ritratti. Volti, sentimenti, silenzi; Van Gogh e Gauguin; La collezione White. Nella dinamica delle avanguardie; La collezione Stern;  La collezione Arensberg; Surrealismo.
 
PERCHE' ANDARE
 
Il percorso espositivo mette in scena opere di artisti celeberrimi come Pierre Bonnard, Paul Cézanne, Edgar Degas, Edouard Manet, Paul Gauguin, Claude Monet, Vincent van Gogh, Camille Pissarro, Pierre-Auguste Renoir fino alle sperimentazioni di Georges Braque, Vasily Kandinsky, Paul Klee, Henri Matisse, Marc Chagall, Constantin Brancusi, Pablo Picasso, passando per il surrealismo di Salvador Dalí e Joan Mirò. A questi si aggiungono i lavori di tre grandi artiste: Mary Cassatt, Marie Laurencin, Berthe Morisot. La mostra è coprodotta dal Comune di Milano-Cultura e MondoMostre Skirà. L'imperdibile catalogo della mostra è edito da Skirà.
 
DA NON PERDERE
 
Fra le opere in mostra segnaliamo “Il sentiero riparato” (1873) e “Il ponte giapponese” (1895) di Monet , “Le rive del Loing” (1885) di Sisley, Paesaggio (frutteto) (1892) di Pissarro, “Le Quartier du Four, à Auvers-sur-Oise” (ca.1873) e “Paesaggio invernale” di Cézanne. E poi ancora “La Senna a Chatou”  (ca.1908) di de Vlaminck,  “Paesaggio”, “Chemin des Caucours” “Cagnes-sur-Mer”(ca.1924) di Soutine e “Finestra sulla Promenade des Anglais, Nizza”  (1938) di Dufy. Presenti anche le scene cittadine come “I grands Boulevards” (1875) di Renoir e “Place du Tertre a Montmartre” (ca.1912) di Utrillo. Infine fra le sculture “L’atleta” (1901-1904) di Rodin, “Il giullare” (1905) di Picasso e “Il Bacio” (1916) di Brancusi.
 
Impressionismo e Avanguardie
Fino al 2 settembre 2018
Luogo: Palazzo Reale, Milano
Info: 02/92800375
Sito: www.impressionismoeavanguardie.it
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su LA MOSTRA DEL GIORNO
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100