Cerca nel sito
Ventimiglia
thinkstock
Ventimiglia
Ultima città italiana, prima del confine francese, Ventimiglia in realtà si presenta al turista nelle sue tre anime, distinte anche logisticamente: l'archeologica, la medievale, la moderna. La Ventimiglia archeologica, alla periferia orientale della città moderna, appartiene all'epoca romana: è un vero e proprio museo a cielo aperto con il suo teatro, la porta di Provenza, le insulae e le domus, le terme ed i bei mosaici. Alta sulla rocca, invece, la Ventimiglia medievale domina la riva destra del fiume Roia, con la sua muraglia di case grigie. Da lontano la si distingue con il suo possente giro di mura, la sua cattedrale intitolata all'Assunta, il battistero a pianta ottagonale ed il convento delle Canonichesse Lateranensi, vicino alla barocca chiesa di Sant'Antonio Abate. Sull'attuale via Garibaldi, l'antica via principale, si affacciano i palazzi delle famiglie aristocratiche locali. Infine, la Ventimiglia moderna si muove, invece tra il centro città ed il lungomare, e tra la Francia ed il Piemonte. Nel centro città, eleganti palazzi dallo stile eclettico, forniti negozi, servizi per il turismo, accoglienza alberghiera e locali, risultano essere gli indiscussi protagonisti. Il lungomare, invece, è  punteggiato da palme, parchi, stabilimenti balneari, locali per l'intrattenimento, ristoranti e trattorie. Inoltre, il tratto di costa verso la Francia è selvaggio e ricco di vegetazione mediterranea: con i Giardini Hanbury, parco di acclimatazione per piante esotiche, e le Grotte dei Balzi Rossi, dove sono state rinvenute tracce dell'uomo preistorico. Ma ciò che rende particolarmente attraente questa parte di Liguria è anche il suo magico entroterra, con gli storici borghi medievali arroccati sulle montagne che scendono ripide verso il mare.

Articoli correlati:
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100