Cerca nel sito
home / Italia / MODENA / Duomo di Modena
Duomo di Modena
Il Duomo di Modena, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO nel 1997 assieme alla torre Ghirlandina e all’adiacente Piazza Grande, è uno dei più importanti monumenti in stile romanico d’Europa. La sua fondazione risale al 1099 quando per iniziativa dei cittadini e del clero si decise di costruire un tempio in cui custodire il sepolcro con le spoglie di San Geminiano, Vescovo e patrono di Modena morto nel 397, e affermare così i valori culturali e religiosi della Comunità.
L’architetto Lanfranco e lo scultore Wiligelmo avviarono la realizzazione della cattedrale. Dalla fine del 1100 fino al 1300 l’opera fu poi proseguita dai Maestri Campionesi, scultori e architetti lombardi provenienti da Campione a cui si devono diversi interventi come il rosone gotico della facciata, gli Arcangeli Gabriele e Michele posti alla sommità del tetto e dell’abside centrale, e la grandiosa Porta Regia. La sintesi tra cultura classica e arte lombarda stabilì un modello fondamentale per la civiltà romanica.
Edificato con pietre e marmi di una necropoli romana rinvenuta nei pressi del cantiere, il Duomo resistette senza danni al terribile terremoto del 1117 e ciò lo rese un riferimento per la costruzione delle cattedrali di Ferrara, Piacenza, Parma e dell’abbazia di Nonantola.
Le reliquie del Santo si trovano nella cripta e ogni anno il 31 gennaio vengono esposte alla devozione dei fedeli.

[Fonte: ARTE.it]

Indirizzo
Corso Duomo
telefono informazioni
+39 059 216078
Monumenti da non perdere:
Articoli correlati:
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100