Cerca nel sito
Venezia Biennale arte contemporanea

Venezia. Al via la Biennale d’arte 2017

Viva Arte Viva è il titolo della 57. Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia

Arte contemporanea
istockphotos
Dalla Biennale 2015
PERCHE’ SE NE PARLA
Apre al pubblico sabato 13 maggio, e rimarrà visitabile fino a domenica 26 novembre. La 57. Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, semplicemente nota come la Biennale, inaugura l’edizione 2017. Intitolata Viva Arte Viva. Presso i Giardini dell’Arsenale si dipanano i padiglioni che ospitano nove percorsi, anzi ‘capitoli’ come li definisce l’organizzazione. 120 artisti partecipanti provenienti da 51 paesi, più 85 Partecipazioni Nazionali disseminate tra Giardini e centro storico della città lagunare. Più naturalmente tutti gli eventi collaterali. Un calendario fittissimo di mostre ed esposizioni.
 
PERCHE’ ANDARE
Se amate l’arte contemporanea, questo è l’appuntamento italiano imperdibile. Se amate Venezia, ancora di più. Un’occasione unica per godere delle meraviglie storico, architettoniche, artistiche, paesaggistiche della città, e fare il pieno di contemporaneità. Cibo per il cervello e sollievo per gli occhi: visitare Venezia durante la Biennale (e le sue mostre) è una vera goduria per gli amanti dell’arte e dell’estetica. Inoltre, la zona dell’Arsenale è un quartiere particolarmente pittoresco ed autentico. Mentre l’edificio storico che un tempo era dogana e ricovero delle navi è un esempio di architettura industriale eccellente.
 
DA NON PERDERE
Dalle prime indiscrezioni, sembra che il Padiglione Italia – curato da Cecilia Alemani - sia semplicemente strepitoso. Salito alla ribalta delle cronache (internazionali) ben prima dell’inaugurazione visto la presenza di opere che ritraggono un ‘Cristo’ in versione ‘mummia’, presenta un percorso attraverso l’arte contemporanea più shockante e diretta. Tre gli artisti: Roberto Cuoghi, Giorgio Andreotta Calò e Adelita Husni-Bey.
 
PERCHE’ NON ANDARE
La stessa Venezia è già un enorme museo a cielo aperto. Le opere d’arte non mancano in nessun periodo dell’anno. Quindi se volete evitare la folla (specialmente sui vaporetti diretti ai Giardini), e i prezzi delle stanze che si impennano nei luoghi vicini all’Arsenale, evitate questi mesi. O perlomeno queste zone, anche se Venezia non è mai davvero economica. 
 
COSA NON COMPRARE
Forse è superfluo sottolineare quanti degli oggetti di artigianato e souvenir sono spesso elementi dozzinali e di scarso valore, che vi saranno venduti a peso d’oro. La trappola per turisti è sempre dietro l’angolo in una città così visitata. 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100