Cerca nel sito
Jamestown Virginia colonie

Uno scheletro decapitato a Jamestown

Potrebbe essere quello di un importante uomo politico e schiavista delle prime colonie americane

Jamestown
istockphotos
Jamestown, Viriginia
PERCHE’ SE NE PARLA
Scavando sotto una chiesa di 400 anni a Jamestown, in Virginia, un team di archeologi ha trovato ben più di ciò che sperava: il corpo tumulato in una tomba scoperta è senza testa. Che potrebbe essere appartenuto a Sir George Yeardley, uno dei primi politici divenuti famosi nelle colonie inglesi in America. E uno dei primi schiavisti. Fu governatore della città e supervisore della House of Burgesses, il primo corpo governativo delle colonie britanniche. Una figura importante per la sua epoca, che i ricercatori suppongono sia stata sepolta sotto la chiesa. Ulteriori analisi saranno necessarie, ma per ora gli indizi sono molti. In un secondo momento, infatti, sono stati ritrovati dei denti che corrispondono ad un teschio ritrovato sempre nella stessa location, ma fuori dalla tomba. Il DNA combacia con quello dei discendenti di Yeardley. 
 
PERCHE’ ANDARE
Jamestown fu uno dei primi insediamenti britannici nelle colonie americane. Inizialmente fondata nel 1607 col nome di James Cittie o James Fort, fu la capitale della Colonia della Virginia. Dopo un primo tempo di difficoltà dovute alle insidie del territorio paludoso, agli scontri con le confederazioni dei Nativi Americani (è in questo contesto che si svolge la vicenda di Pocahontas) e con i conquistatori spagnoli che miravano all’America del nord, i coloni inglesi ebbero la meglio e si insediarono stabilmente in quella che divenne una città importante dal punto di vista economico, politico, commerciale. Una curiosità: la serie televisiva ‘Jamestown’ è ambientata proprio nell’ex colonia, quando navi di donne venivano fatte arrivare dall’Inghilterra per diventare le mogli dei coloni.
 
DA NON PERDERE
La storia di Jamestown è ancora perfettamente visibile, non solo nell’architettura coloniale dei suoi edifici ma anche dalle frequenti ricostruzioni tematiche che vengono proposte al pubblico. E’ ancora visibile il primissimo insediamento del 1607, ma soprattutto si può salire a bordo di galeoni ricostruiti, immergersi nel mondo dei Nativi Americani e dei coloni, scoprire la storia della coltivazione del tabacco e della schiavitù attraverso visite guidate in costume.
 
PERCHE’ NON ANDARE
La capacità degli Statunitensi di trasformare in spettacolo tutto ciò che è storia è da un lato molto interessante, dall’altro permea con un’aura di finzione ogni riferimento storico-culturale. 
 
COSA NON COMPRARE
I souvenir non mancano, i gift shop sono letteralmente ovunque. Certo non troverete nulla di artigianale, se è questo quello che cercate. 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese USA
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100