Cerca nel sito
Meridiana Interamna Lirenas

Una meridiana che ‘parla’ della Roma antica

Gli scavi di un’antica cittadina laziale portano alla luce un reperto che fornisce interessanti spunti 

meridiana
istockphotos
Antica meridiana
PERCHE’ SE NE PARLA
A volte un reperto archeologico fornisce molto più che semplici indicazioni temporali. Spesso permette di intuire nuovi spunti per conoscere una civiltà. Magari non direttamente collegati, ma interpretabili dagli storici. E’ il caso per esempio del ritrovamento di una meridiana tra gli scavi archeologici dell’antica Interamna Lirenas, oggi Pignataro Interamna, paese della provincia di Frosinone. La meridiana, oltre ad essere ben conservata, rappresenta un importante prova di come la capitale, Roma, intrattenesse rapporti con le periferie. Incise sull’oggetto infatti, diverse diciture che raccontano la storia del tribuno che la fece costruire, probabilmente perché fosse un dono. Potrebbe trattarsi di un uomo politico di origine Interamnese che si trasferì a Roma per svolgere il suo incarico. Cosa che testimonierebbe che anche i nati nei piccoli comuni potevano diventare ‘parlamentari’ nella capitale. E, viceversa, testimonia la rete di contatti politici ed economici tra Roma e le periferie. 
 
PERCHE’ ANDARE
La presenza di un’antica cittadina è stata ‘fiutata’ dagli archeologi grazie ai ritrovamenti frequenti di reperti storici da parte dei contadini della zona. Solo nel 2012 gli scavi hanno cominciato a dare i loro frutti, facendo emergere una località più grande e importante di quello che si presumeva. Si tratta pur sempre di un piccolo paese, una colonia situata lungo il percorso della via Latina. Ancora gli scavi sono in corso, occorre attendere ancora qualche anno perché l’antica Interamna veda la luce.
 
DA NON PERDERE
La Soprintendeza dei Beni Culturali organizza ogni tanto (l’ultimo è stato a settembre) degli ‘open days’. Per ora sono emersi blocchi lapidei con incisioni che testimoniano la presenza di edifici, oltre che oggetti e reperti, e un teatro. 
 
PERCHE’ NON ANDARE
Probabilmente aspettando qualche anno sarà possibile accedere con facilità agli scavi conclusi, con infrastrutture adatte ad accogliere i visitatori.
 
COSA NON COMPRARE
Il sito non è ancora ufficialmente un luogo turistico, quindi da comprare c’è ben poco!
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Lazio
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100