Cerca nel sito
Porta Palatina Torino Piemonte Architettura Barocco Festa

Torino, Porta Palatina torna a risplendere

Dopo 18 mesi, terminato il restauro del monumento storico: tutte le feste e gli eventi di oggi

Porta Palatina, Torino, Piemonte
Courtesy of ©Città di Torino
Porta Palatina
PERCHE’ SE NE PARLA Porta Palatina a Torino torna a risplendere dopo 18 mesi di cantiere: il Consorzio San Luca ha concluso il restauro. Per oggi, in occasione della riconsegna ufficiale alla cittadinanza della sua versione restaurata, è stata organizzata la festa della Primavera Palatina. L’evento, scelto appositamente con cadenza per l’Equinozio primaverile, si svolge intorno a piazza Cesare Augusto (pedonale) e include, dopo l’inaugurazione, la speciale proposta di video-viaggio virtuale con il drone sopra la Palatina. Dalle 18 alle 21, una spettacolarizzazione di coreutica di strada con parata danzata, musica e milonga street a cura di Etnotango. Seguirà la Notte Bianca con proposte tematiche ed enogastronomiche nei ristoranti e locali aderenti all’Associazione Commercianti Quadrilatero.
 
PERCHE’ ANDARCI Non soltanto la famosa “porta” del Piemonte: sono tante le architetture “antiche” della città piemontese. Soprattutto quelle dell’età barocca, a cominciare dalle chiese e dalla Cappella della Sacra Sindone insieme alla chiesa di San Lorenzo, al Santuario della Consolata. Il barocco identifica lo stile anche di alcune tra le vie e le piazze più rinomate del centro storico, tra le quali via Po, piazza Castello, piazza San Carlo. Il cuore del sistema barocco torinese è la “Corona delle Delizie”: un circuito di 15 Residenze Reali dichiarate “Patrimonio dell’Umanità” nel 1997. 
 
DA NON PERDERE Sempre risalenti all’epoca più antica della città, ricordiamo tra i luoghi più suggestivi il Palazzo Reale, la residenza dei Savoia fino al 1865, Palazzo Madama, che ospita il Museo di Arte Antica e Palazzo Carignano, sede del Parlamento Subalpino e del primo Parlamento Italiano dopo l’Unità Nazionale. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI Impossibile trovare una risposta che giustifichi la mancata conoscenza dell’ex capitale d’Italia. Torino bisogna conoscerla per bene, e non ci sono prezzi alti e tassi d’inquinamento che tengano.
 
COSA NON COMPRARE Tazze, portachiavi, riproduzioni 3D, calamite, magliette, grembiuli: il mercato del kitsch a Torino è particolarmente ricco. Fate una scelta alternativa: sono oltre 40 i mercati rionali a Torino, tra i più belli quello di piazza Palazzo di Città, il Balôn, Piazza Madama Cristina e via Di Nanni. Qui troverete di tutto, anche oggetti d’artigianato in legno e ferro molto convenienti.
 
Leggi anche:

*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
 

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Piemonte
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100