Cerca nel sito
Porta Palatina Torino Piemonte Architettura Barocco Festa

Torino, Porta Palatina torna a risplendere

Dopo 18 mesi, terminato il restauro del monumento storico: tutte le feste e gli eventi di oggi

Porta Palatina, Torino, Piemonte
Courtesy of ©Città di Torino
Porta Palatina
PERCHE’ SE NE PARLA Porta Palatina a Torino torna a risplendere dopo 18 mesi di cantiere: il Consorzio San Luca ha concluso il restauro. Per oggi, in occasione della riconsegna ufficiale alla cittadinanza della sua versione restaurata, è stata organizzata la festa della Primavera Palatina. L’evento, scelto appositamente con cadenza per l’Equinozio primaverile, si svolge intorno a piazza Cesare Augusto (pedonale) e include, dopo l’inaugurazione, la speciale proposta di video-viaggio virtuale con il drone sopra la Palatina. Dalle 18 alle 21, una spettacolarizzazione di coreutica di strada con parata danzata, musica e milonga street a cura di Etnotango. Seguirà la Notte Bianca con proposte tematiche ed enogastronomiche nei ristoranti e locali aderenti all’Associazione Commercianti Quadrilatero.
 
PERCHE’ ANDARCI Non soltanto la famosa “porta” del Piemonte: sono tante le architetture “antiche” della città piemontese. Soprattutto quelle dell’età barocca, a cominciare dalle chiese e dalla Cappella della Sacra Sindone insieme alla chiesa di San Lorenzo, al Santuario della Consolata. Il barocco identifica lo stile anche di alcune tra le vie e le piazze più rinomate del centro storico, tra le quali via Po, piazza Castello, piazza San Carlo. Il cuore del sistema barocco torinese è la “Corona delle Delizie”: un circuito di 15 Residenze Reali dichiarate “Patrimonio dell’Umanità” nel 1997. 
 
DA NON PERDERE Sempre risalenti all’epoca più antica della città, ricordiamo tra i luoghi più suggestivi il Palazzo Reale, la residenza dei Savoia fino al 1865, Palazzo Madama, che ospita il Museo di Arte Antica e Palazzo Carignano, sede del Parlamento Subalpino e del primo Parlamento Italiano dopo l’Unità Nazionale. 
 
PERCHE’ NON ANDARCI Impossibile trovare una risposta che giustifichi la mancata conoscenza dell’ex capitale d’Italia. Torino bisogna conoscerla per bene, e non ci sono prezzi alti e tassi d’inquinamento che tengano.
 
COSA NON COMPRARE Tazze, portachiavi, riproduzioni 3D, calamite, magliette, grembiuli: il mercato del kitsch a Torino è particolarmente ricco. Fate una scelta alternativa: sono oltre 40 i mercati rionali a Torino, tra i più belli quello di piazza Palazzo di Città, il Balôn, Piazza Madama Cristina e via Di Nanni. Qui troverete di tutto, anche oggetti d’artigianato in legno e ferro molto convenienti.
 
Leggi anche:

*****AVVISO AI LETTORI****** 
Segui le news di Turismo.it su Twitter e su Facebook 
 

Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Piemonte
  • Ivrea, capitale della canoa
    courtesy of Ivrea Canoa Club

    Ivrea, capitale della canoa

    Nel canavese si pagaia dagli anni 50. Ad Ivrea una scuola per la canoa sulle acque della Dora Baltea
  • Primavera tra natura e relax al Parco La Mandria
    Courtesy of ©Archivio Parco Mandria/Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali

    Primavera tra natura e relax al Parco La Mandria

    Iniziative per tutti i gusti per vivere la rinascita della natura in maniera divertente
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100