Cerca nel sito
Torino Piemonte Dante Alighieri Mostra Arte Emilio Salgari

Torino omaggia Dante Alighieri per i 750 anni dalla sua nascita

Il MIAAO di Torino, nell’ambito del progetto ‘Il CuNeo gotico’, dal 25 settembre al 31 ottobre ospiterà un'esposizione di disegni di giovani artiste...

Torino
© iStockphoto
Torino
PERCHE' SE NE PARLA Nel 2015 ricorre il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri. E per l'occasione a Torino Il cuNeo gotico proporrà, da oggi sino a sabato 31 ottobre, nella prestigiosa sede della Galleria Sottana del MIAAO Museo Internazionale delle Arti Applicate Oggi, la mostra Inferno fresco. L'esposizione, curata dalla giovane studiosa Lorenza Bessone, consta di venti illustrazioni appositamente realizzate da giovani artiste italiane, testimoni della particolare e straordinaria fioritura qualitativa femminile in questo settore delle arti del disegno. A fianco di queste illustrazioni vi saranno lavori del fashion designer Carlo Pastore, del grande piemontese Marco Corona e di Giorgio Finamore, che rappresenta figure femminili dell'orrore. E, accanto a costoro, anche due opere realizzate da un eccentrico maestro come Pablo Echaurren.

Per saperne di più sulla mostra: Dante versione splatter a Torino

 
PERCHE' ANDARCI Con il suo immenso patrimonio artistico e architettonico, il capoluogo piemontese offre cultura a 360°: monumenti, oltre 40 musei, gallerie d'arte, divertimento, buon cibo, grandi eventi nazionali e internazionali, come il Salone del Libro, quello del Gusto ed il Torino Film Festival. E poi la Mole Antonelliana, la Sacra Sindone, il Museo Egizio, le residenze reali: ce n'è per tutti i gusti. Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja è un complesso architettonico e storico, patrimonio Unesco, situato nella centrale piazza Castello a Torino. 

DA NON PERDERE Se siete amanti di libri e di letteratura, c'è un altro scrittore che a Torino trascorse parte della sua vita, sino alla morte. Emilio Salgari, il "padre" di Sandokan, del ciclo dei pirati della Malesia e quello dei corsari delle Antille, si trasferì nel 1898 in corso Casale 205. Da qui raggiungeva facilmente la Biblioteca Civica Centrale, dove trovava mappe e racconti di viaggi esotici che costituivano la base per le sue storie. Nei dintorni del bosco di Val San Martino amava invece andare con la famiglia per fare i picnic. Proprio qui scelse di suicidarsi.

A proposito di "Inferno": sapete quali sono i luoghi più esoterici di Torino? La foto è uno di questi ...Scopriteli tutti ...

PERCHE' NON ANDARCI Inquinamento e prezzi alti sono le motivazioni principali che disincentivano il trasferimento qui, almeno secondo molte testate giornalistiche. Ma Torino è una città bellissima, ricca di mistero: guai a non esserci mai stati.

COSA NON COMPRARE Torino offre tantissimi souvenir e ricordi da portare a casa al termine della vostra visita cittadina: dai gianduiotti ai vini, senza dimenticare tartufi e nocciole. Ma c'è ancora chi si ostina a comprare la riproduzione della Mole Antonelliana. Decisamente banale.

 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Piemonte
  • Ivrea, capitale della canoa
    courtesy of Ivrea Canoa Club

    Ivrea, capitale della canoa

    Nel canavese si pagaia dagli anni 50. Ad Ivrea una scuola per la canoa sulle acque della Dora Baltea
  • Primavera tra natura e relax al Parco La Mandria
    Courtesy of ©Archivio Parco Mandria/Ente di gestione delle aree protette dei Parchi Reali

    Primavera tra natura e relax al Parco La Mandria

    Iniziative per tutti i gusti per vivere la rinascita della natura in maniera divertente
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100