Cerca nel sito
Serbia Viminacium Scoperta Archeologia

Serbia, scoperto sarcofago con scheletri ingioiellati

L'antica città romana di Viminacium, vicino Kostolac, era un antico accampamento militare risalente al I secolo d.C.

Viminacium, Serbia, scheletro
©iStockphoto
Viminacium, Serbia, scheletro
PERCHE' SE NE PARLA 
Scoperto in Serbia, nell'antica città romana di Viminacium, un sarcofago incredibilmente intatto con due scheletri ornati di gioielli in oro e argento. Ilija Mikic, antropologa e ricercatrice, ha sottolineato che questi appartenevano a un uomo alto di mezza età e a una donna magrissima. La donna aveva portato con sé, nella tomba, tre delicate bottiglie di vetro di profumo, orecchini d'oro, una collana, uno specchio d'argento e diverse costose forcine. Sull'uomo, invece, una fibbia della cintura d'argento e resti di scarpe.

PERCHE' ANDARCI
Il sito di Viminacium, vicino alla città di Kostolac, circa 70 km a est di Belgrado, era un antichissimo accampamento militare e capitale della provincia romana della Mesia Superiore, risalente al I secolo d.C. Aveva un ippodromo, fortificazioni, un forum, palazzo, templi, anfiteatro, acquedotti, bagni e laboratori. Secondo gli storici, potrebbe aver ospitato circa 40.000 persone. Finora, da un punto di vista archeologico, solo il 4% di questo territorio è stato esplorato e studiato, come ha dichiarato Miomir Korac, direttore degli scavi archeologici.

DA NON PERDERE
Tanti ed eccezionali i ritrovamenti nella necropoli della città: finora sono state scoperte circa 14000 tombe. E gli affreschi su tali tombe rappresentano l’apice dell’arte tardo-antica. All’interno e nei dintorni della città sono stati ritrovati palazzi monumentali, un anfiteatro, delle terme ma anche tracce di infrastrutture articolate, soprattutto vie, acquedotti e canali. I ritrovamenti fatti fino ad oggi confermano la grande importanza di Viminacium come metropoli romana egemone in questa parte del confine (limes) del Danubio. 

PERCHE’ NON ANDARCI 
Una visita che si rispetti in questa città non può fare a meno di un tour per questi scavi. Ma attenzione, l'area archeologica è aperta alle visite dall’inizio di febbraio alla fine di novembre, in estate dalle 09.00 alle 19.00, in primavera e autunno dalle 10.00 alle 17.00. Per il resto dell'anno, solo su appuntamento. E con un po' di anticipo.

COSA NON COMPRARE 
In tanti decidono di comprare le famose scarpe a punta della Serbia, per un regalo davvero semplice e particolare. Il difficile è trovare una serata adatta per indossarle: da evitare, purtroppo.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per territorio
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100