Cerca nel sito
Napoli monumenti Cappella Pignatelli

Napoli, torna a risplendere un gioiello rinascimentale

La Cappella di Santa Maria dei Pignatelli riapre al pubblico dopo 50 anni

Napoli centro storico
istockphotos
La satua del dio Nilo e la Chiesa alle sue spalle
PERCHE’ SE NE PARLA
E’ tornata a risplendere dopo 50 anni di chiusura, dei quali molti trascorsi in stato di abbandono. Finalmente, dopo un accurato lavoro di restauro, la Cappella di Santa Maria dei Pignatelli riapre le sue porte ai visitatori. Si tratta di un gioiello storico, artistico e architettonico del centro storico di Napoli, vero capolavoro che rientra nell’ampio progetto di valorizzazione dei siti che hanno reso la città Patrimonio UNESCO. Un esempio di Rinascimento napoletano tra i più preziosi, che si trova all’interno della omonima Chiesa, alla fine di Via Nilo, incastonata nella piazzetta del Largo Corpo di Napoli.
 
PERCHE ANDARE
Ci troviamo in pieno centro storico, a due passi dalla celebre San Biagio dei Librai. Qui attorno è tutta un’opera d’arte, tra chiese barocche, testimonianze di arte greco romana, palazzi rinascimentali, chiostri medievali, i tunnel borbonici e naturalmente gli edifici che racchiudono assieme tutte le stratificazioni storiche. Il centro storico di Napoli è un patrimonio inestimabile di arte e cultura, e una passeggiata tra i pittoreschi vicoli che lo compongono non è sufficiente a capirne la magnificenza: bisogna entrare nelle chiese, nelle cappelle, negli edifici per comprenderne lo splendore.
 
DA NON PERDERE
Difficile dire quale visita meriti più di altre. La Cappella di Santa Maria dei Pignatelli senza subbio, visto l’occasione che per decadi i visitatori non hanno avuto. Ma anche il Museo Cappella Sansevero con il celebre 'Cristo Velato' è uno di quei gioielli d’arte da vedere almeno una volta nella vita. Per non parlare della meraviglia del Duomo, o della Chiesa di San Gregorio Armeno, giusto per citarne due. 
 
PERCHE’ NON ANDARE
Difficile trovare un valido motivo per non andare. Forse il centro storico di Napoli semplicemente non è adatto a chi viaggia alla ricerca di pace e tranquillità. I vicoli sono facilmente congestionati da visitatori e residenti a passeggio, specialmente sotto le festività. In alcuni momenti dell’anno può persino diventare difficile camminare tanta è la folla. 
 
COSA NON COMPRARE
I souvenir sono migliaia, li trovate ovunque, e spesso non sono particolarmente di buon gusto. Forse i soldi peggio spesi sono quelli investiti in bottigliette di ‘aria di Napoli’, ovvero flaconcini vuoti (pur volendo cogliere l’ironia). 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100