Cerca nel sito
Mongolia Altai mummia adidas

Mongolia: una mummia con le sneakers

Il ritrovamento di una donna morta oltre mille anni fa lascia a bocca aperta per… lo stile

Mongolia Altai
istockphotos
Panorama dei Monti Altai
PERCHE’ SE NE PARLA
Diverse testate riportano la notizia titolandola ‘la mummia con le Adidas’. Un titolo ad effetto certo, ma non troppo lontano dalla realtà: in Mongolia lo scorso anno è stato rinvenuto il corpo mummificato di una donna di circa 1,100 anni. Che indossava un paio di stivali particolarmente evocativi per gli studiosi contemporanei. Ora che la mummia è stata restaurata, la buffa casualità è diventata ancora più evidente. La donna è stata sepolta un paio di scarpe che ricordano moltissimo le sneakers (o gli stivaletti) Adidas. Le righe oblique, la suola piatta, i colori che nonostante i secoli rimangono accesi hanno stupito gli archeologi che non hanno potuto non constatare l’analogia.
 
PERCHE’ ANDARE
Il luogo dove è stata ritrovata la ‘mummia con le Adidas’ è una caverna non specificata sui monti Altai. La catena montuosa si estende per oltre 2000 chilometri, e non solo in Mongolia, ma anche in Cina, in Kazakistan e in Russia (Siberia). Tra altipiani e vette, parchi nazionali e laghi, steppe e pascoli le bellezze naturali di questa area sono inestimabili. Sono inoltre tantissimi i siti di ritrovamenti archeologici. E sono interessantissimi gli insediamenti umani, tra villaggi (nomadi e non) che vivono di pastorizia e caccia conservando le tradizioni più antiche. 
 
DA NON PERDERE
Se avete l’occasione di andare in Mongolia durante il Festival delle Aquile sarete ripagati per la fatica di arrivare in questo luogo remoto. Un evento annuale in cui i cacciatori si sfidano in una competizione con le loro ‘armi’ principali: le aquile. La caccia con le aquile è antichissima, e per i mongoli dei monti Altai è diventata una vera e propria arte, oltre che una tradizione preziosa. Durante il festival, oltre a danze e balli tradizionali, si può assistere agli incredibili volteggi di questi maestosi rapaci che vivono in simbiosi con l’uomo.
 
PERCHE’ NON ANDARE
Andare in Mongolia, specialmente nei remoti altipiani dei monti Altai, non è una passeggiata. Si tratta di una meta impegnativa e non adatta a ‘turisti’ ma solo a ‘viaggiatori’. E spesso non è possibile organizzarla con il fai da te, perlomeno se si vuole arrivare nelle aree più remote, ma farlo attraverso un’agenzia può diventare molto, molto costoso.
 
COSA NON COMPRARE
Piuttosto la domanda è ‘Cosa comprare’? I souvenir nella steppa non abbondano, per usare un eufemismo. 
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100