Cerca nel sito
Siberia Russia mummia tatuata altaj Principessa Ukok

Mongolia, il mistero della mummia con le scarpe da tennis

Un corpo di 1500 anni è stato rinvenuto sui Monti Altaj. Ma qui si trova anche la "Principessa Ukok", di 2500 anni fa...

Altay: Multinskoe Lake
Courtesy of ©iStock
Altay: Multinskoe Lake
PERCHE' SE NE PARLA Una mummia risalente a 1.500 anni fa è stata rinvenuta sui Monti Altaj, una catena montuosa dell'Asia, a più di 2800 metri sul livello del mare. Sembrerebbe trattarsi di una donna, le cui spoglie sono rimaste quasi intatte grazie alle basse temperature della zona. Sono stati scoperti, oltre a questa donna, i resti di un cavallo, una sella, una briglia, un vaso, una ciotola di legno e alcuni capi d'abbigliamento. "Si tratta di una scoperta sensazionale, perché è la prima sepoltura turca rinvenuta in tutta l'Asia centrale", ha spiegato B. Sukhbaatar, ricercatore del Museo Khovd. Nel frattempo nel web le sue calzature fanno il giro del mondo: le tre bande laterali sembrerebbero molto simili alle famose scarpe da tennis Adidas. E c'è addirittura chi parla di viaggi nel tempo...

PERCHE’ ANDARCI Una grande meta per chi ama la natura più selvaggia e incontaminata: la Repubblica dell'Altai è circondata da Mongolia e Kazakistan. Altissime le sue montagne, tra le quali spicca il Belukha, 4.500 metri. Sull'Altai si possono distinguere all'incirca quattro diverse zone di vegetazione: il subdeserto di montagna, la steppa di montagna, la foresta di montagna e la regione alpina. A livello di fauna, roditori, uccelli, stambecchi, orsi e leopardi delle nevi. Tra i siti turistici più gettonati, i Monti d'Oro dell'Altai, patrimonio Unesco, e il Lago Teletskoe.

DA NON PERDERE A proposito di misteri, presso il museo Anokhin di Gorno-Altaysk, la capitale della Repubblica dell'Altai, potrete scoprire la famosa mummia della "Principessa di Altai" o "Principessa Ukok": si tratta del corpo mummificato di una donna, tra i 20 e i 30 anni, rinvenuta nel 1993 in un tumulo funerario tipico della Cultura kurgan, e morta 2500 anni fa.  Secondo la leggenda il ritrovamento sarebbe legato ad una maledizione, per via dei numerosi incidenti alla squadra archeologica e ad altre disgrazie che avrebbero colpito questa regione. Sulle sue braccia si notano perfettamente anche alcuni tatuaggi.

PERCHE’ NON ANDARCI Visitare questi territori non è facile, per via dei collegamenti complicati o inesistenti: non esiste una linea ferroviaria che aiuta a scoprire la regione, e conviene affidarsi ai tour organizzati locali, ma facilmente rintracciabili su internet. La parte nord è più semplice da visitare, ma per raggiungere il cuore di questa terra non potrete affidarvi al solo intuito. Un viaggio-esperenziale sull'Altaj è organizzato almeno 2 volte all'anno da Voyages Illumination

COSA NON COMPRARE Souvenir tribali e poco altro ancora, se non volete ripiegare sulla classica tazza che scrive "I love Altai". Se ci state davvero pensando, data la bellezza di questi posti, meglio ripiegare sulla classica cartolina.
 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Mongolia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100