Cerca nel sito
Tahiti festival Heiva

Heiva Festival, Tahiti celebra la propria cultura

Prende il via uno dei più antichi e incantevoli festival tradizionali delle isole 

Papeete Tahiti
istockphotos
Tahiti
PERCHE’ SE NE PARLA
Si chiama Heiva I Tahiti Festival, ed è un grande evento che celebra la tradizione e la cultura di Tahiti e le isole che la circondano. Dal 6 al 22 luglio si celebra la 136esima edizione del festival, uno dei più antichi dell’arcipelago, noto per i suoi incredibili paesaggi naturali. La storia di questa manifestazione inizia nel 1819, quando il re Pomare II decise di proibire tutte le danze e le forme di intrattenimento reputate moralmente poco decorose. Esse poterono ricominciare solo il 14 luglio 1881, in occasione dei festeggiamenti per la presa della Bastiglia. In quella data, fu organizzato il primo Heiva (chiamato all’epoca Tiurai), allora unica occasione di incontro per le genti degli arcipelaghi che formano la Polinesia Francese.
 
PERCHE’ ANDARE
Da allora, artisti locali si esibiscono mentre i turisti accorrono numerosi per assistere alle celebrazioni, le danze e gli spettacoli dell’Heiva I Tahiti. Il nome del festival deriva dalle parole tahitiane Hei, ‘riunirsi’, e Va, che significa ‘luoghi della comunità’. Le esibizioni di danza vengono provate e preparate per mesi dai gruppi di ballerini partecipanti, che spesso superano i 100 componenti. Le musiche, le coreografie ed i costumi si ispirano a temi storici e leggendari, ma variano di edizione in edizione. Oltre al ricco programma di esibizioni, il festival include alcune suggestive competizioni di sport tradizionali. Come il lancio del giavellotto, la corsa dei portatori di frutta, il sollevamento delle pietre, e l’imperdibile gara di canoa polinesiana, la Va’a.
 
DA NON PERDERE
Alcune esibizioni si svolgeranno anche presso siti culturali e religiosi come l’antico Marae Arahurahu, un luogo sacro a cielo aperto dove in passato venivano discussi argomenti di interesse collettivo. Ancora oggi rappresenta un simbolo ricco di significati e valori per la popolazione locale.
 
PERCHE’ NON ANDARE
Raggiungere la Polinesia dall’Europa è possibile, ma non economico e nemmeno veloce. Tahiti ha un comodo aeroporto, ma non aspettatevi un viaggio breve (circa 20 ore di volo) e nemmeno ‘low budget’. E soprattutto non pensate che in questi giorni dell’anno regni la pace idilliaca tipica delle isole. Il festival è un’occasione divertente, ma l’isola può affollarsi notevolmente.
 
COSA NON COMPRARE
Tahiti e le Isole del Vento (l’arcipelago di cui fa parte) sono un vero paradiso nel Sud del Pacifico. Lasciatele incontaminate evitando di comprare oggetti usa e getta. I souvenir locali (tra tessuti, oggetti intrecciati, gioielli, spezie, prodotti di bellezza) sono molti, evitate le trovate dozzinali. 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Polinesia Francese
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100