Cerca nel sito
Rovigo Scoperta Archelogia Storia

Gavello, i resti di un uomo crocifisso come Gesù

Il rinvenimento di un uomo sepolto 2mila anni fa dimostra come avveniva questa condanna a morte

Gavello, Rovigo
Wikipedia
Gavello, Rovigo
PERCHE' SE NE PARLA 
Rinvenuto nei pressi di Rovigo, esattamente a  a Gavello, il corpo di un uomo sepolto 2000 anni fa. Costui è morto dopo essere stato inchiodato a una croce di legno, il metodo utilizzato per l'esecuzione di Gesù descritto nella Bibbia cristiana. Sebbene la crocifissione fosse una forma comune di pena capitale per criminali e schiavi in ??epoca romana, la nuova scoperta è soltanto la seconda evidenza archeologica diretta. 

Il recente studio rivela una lesione e una frattura non cicatrizzata su una delle ossa del calcagno: queste suggeriscono che i suoi piedi erano stati inchiodati alla croce. I ricercatori delle Università di Ferrara e Firenze, inoltre, affermano che le loro scoperte non possono dirsi definitive, a causa delle cattive condizioni delle ossa e della mancanza dell'altro tallone. Non hanno neanche trovato le prove che il corpo fosse inchiodato ai polsi. Però una frattura depressa e non cicatrizzata nell'osso del tallone fa intendere che ci fosse un chiodo, dall'interno verso l'esterno del piede destro, sino al legno della croce o del poggiapiedi. Le braccia, infine, potrebbero essere state legate con una corda.

PERCHE' ANDARCI
Il piccolo centro di Gavello conobbe le sue origini in epoca pre-romana nel periodo in cui la vicina Adria era il più importante porto fluviale del mare Adriatico. Più approfondite sono le fonti sul periodo medievale che vide il sorgere di un’importante abbazia benedettina poi distrutta in seguito alla terribile rotta di Ficarolo nel 1152. Sulle rovine del complesso di cui sono rimaste un’abside e la base del campanile, è stata eretta nel XVI secolo la chiesa parrocchiale intitolata alla Madonna delle Grazie. Le linee cinquecentesche della chiesa sono mutate in seguito a diverse ristrutturazioni avvenute nel 1700. 

DA NON PERDERE
Le strutture architettonicamente più rilevanti si trovano in Piazza XX Settembre. Qui vi si affacciano a nord il Palazzo municipale, già parte del Palazzo Grimani, ad est la chiesa arcipretale della Beata Vergine delle Grazie con facciata rivolta ad occidente, e un lato del Palazzo Gradenigo Mocenigo. Curiosa anche l'origine della piccola chiesa della Beata Vergine della Salute, sita in località Magnolina, una ex sala da ballo ristrutturata dopo il termine della seconda guerra mondiale ed aperta al culto per soddisfare l'esigenza dei fedeli del piccolo centro posto a 5 km da Gavello.

PERCHE’ NON ANDARCI 
Un piccolo centro da visitare quello di Gavello, dalla storia e dalle caratteristiche particolarmente interessanti. Ovviamente si tratta di un piccolo centro, quindi agite di conseguenza.

COSA NON COMPRARE 
Pochi i souvenir locali, e si trovano molto più facilmente contaminazioni dalla vicina Venezia. A volte una piccola calamita o una cartolina sembrano l'unica soluzione.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100