Cerca nel sito
Colombia Scoperta Archeologia Cartagena

Colombia, scoperto il misterioso "Sacro Graal"

Un sottomarino ha permesso di scoprire un antico tesoro del valore di 17 miliardi di dollari a 600 metri di profondità

Islas del Rosario in Cartagena de Indias, Colombia
iStock
Islas del Rosario in Cartagena de Indias, Colombia
PERCHE' SE NE PARLA 
Scoperto in Colombia, nelle acque al largo di Cartagena, un misterioso "Sacro Graal", come è stato definito, che potrebbe custodire un tesoro del valore di 17 miliardi di dollari. La scoperta, in realtà, sarebbe avvenuta tre anni fa, ma soltanto ora si sta condendo di interessanti particolari. Si tratterebbe di una nave, un galeone spagnolo di 310 anni, San José, che affondò nel Mar dei Caraibi durante una battaglia del 1708 con le navi britanniche, durante la guerra di successione spagnola. La nave trasportava tonnellate di oro prezioso, argento e smeraldi. Il tutto sparso a oltre 600 metri di profondità. Il relitto era parzialmente coperto di sedimenti, ma il sommergibile Remus 6000, utilizzato durante le ricerche, è stato in grado di identificare tonnellate di artefatti. Ora che il prezioso tesoro è stato trovato, si trovano a contenderselo da una parte la Colombia, dall'altra la Spagna. 

PERCHE' ANDARCI
La città di Cartagena, conosciuta in epoca coloniale come Cartagena de Indias, è un importante porto fondato nel 1533, situato sulla costa settentrionale della Colombia. Oggi è la principale destinazione turistica dell Paese e una delle più frequentate della regione caraibica, grazie alla sua favorevole posizione geografica in una baia contornata di isole e lagune, e alla sua ricca storia culturale e commerciale. Il territorio comprende anche diverse isole al largo della costa, come l'arcipelago di San Bernardo.

DA NON PERDERE
Il suo centro storico, la Ciudad Amurallada, Patrimonio dell'Umanità dal 1984, è la principale attrattiva di questa città, ma anche una delle più importanti di tutta la Colombia. La sua 'architettura variegata che racconta secoli di storia, e che presenta diversi stili coloniali, italiani e repubblicani. Da non perdere la Cattedrale, risalente al XVI secolo, il Palazzo dell'Inquisizione, il Palazzo del Governatore, la chiesa di San Domenico, con un'opera dello scultore colombiano Fernando Botero.

PERCHE’ NON ANDARCI 
Nelle periferie delle grandi città colombiane, proprio come Cartagena, si registrano alti indici di violenza connessi alla criminalità organizzata. Ma è presente anche una diffusa micro-criminalità, che colpisce anche nelle zone più ricche e più sicure. Frequenti le aggressioni, anche a mano armata, a scopo di furto. Inoltre, attenzione, la Colombia è tra i Paesi maggiormente esposti al rischio di calamità naturali.

COSA NON COMPRARE 
Belli i prodotti artigianali lavorati in legno: dalle bambole colorate ai calici, dal bus locale ai braccialetti. Per le donne tantissimi orecchini e braccialetti dalle fantasie ipnotizzanti. E poi stoffe, cappelli, abiti e borse realizzate a mano. Trovare qualcosa di brutto è difficile. Ma, pensate, sono in vendita anche le magliette con la bandiera colombiana: ma la banalità?
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100