Cerca nel sito
HOME  / gusto
piemonte asti eventi itinerari prodotti tipici ricette bagna cauda

Tutti ad Asti per il Bagna Cauda Day

Fino a domenica 26 si gusta la ricetta piemontese in tutte le sue versioni

bagna cauda piemonte ricette prodotti tipici
Courteys of ©Lombroso/Wikimedia Commons CC BY SA 4.0
Bagna Cauda
E' un piatto tipico, è un rituale, è un vero e proprio pezzo di cultura piemontese. La bagna cauda è una delle più affascinanti tradizioni piemontesi oltre ad essere un vero concentrato di sapori fatto di aglio, acciughe e verdure croccanti. Il rituale conviviale con il quale viene consumata in compagnia, facendo attigere i commensali da un unico grande contenitore, trasforma il pasto in una grande festa fatta di folklore e di condivisione. Ed è proprio una grande festa a clebrare, durante il weekend, questa ricetta speciale che ha fatto il giro del mondo. Il Bagna Cauda Day ha preso il via proprio ieri e proseguirà fino a domenica sera in un trionfo di profumi e di sapori che avvolgerà, come in un caldo abbraccio, i ristoranti di Asti e i loro avventori. Saranno, infatti, gli oltre cento locali astigiani tra cantine, ristoranti e vinerie storiche che aderiscono all'iniziativa il cuore pulsante della manifestazione che coinvolgerà anche altri ristoranti sparsi per il mondo, da Milano alla Valle d'Aosta e al Trentino Alto Adige, dal Giappone alla Nuova Zelanda, dalla Tasmania all'isola di Tonga.

La festa ha preso il via con la cena di ieri sera e proporrà atri quattro appuntamenti, il pranzo e la cena di oggi e quelli di domani, durante i quali gustare la deliziosa specialità piemontese. Usufruendo di un menu fisso del costo di 25 euro a prescindere che si scelga un'osteria o un ristorante stellato, i partecipanti potranno assaggiare le differenti versioni della ricetta proposte dai locali aderenti. Ogni locale servirà la propria intepretazione della ricetta, seguita da un dolce e da un caffè. Consultando il sito ufficiale della manifestazione è possibile selezionare i locali anche in base alle esigenze del proprio palato potendo scegliere di gustare la bagna caoda tradizionale, contrassegnata sul sito da un semaforo rosso, quella "eretica", preparata con poco aglio, contrassegnata da un semaforo giallo, e quella "atea", completamente priva di aglio, contrassegnata da un semaforo verde. Ad ognuno la propria bagna cauda, dunque, e ad ognuno il proprio locale ideale. Il tutto in un clima di festa e di tradizione che conquisterà i visitatori più esigenti.

La rassegna rappresenta, inoltre, un'ottima occasione per scoprire Asti, magnifico capoluogo piemontese, secondo soltanto a Torino in tutta la regione, per la ricchezza del patrimonio artistico ed architettonico. Uno dei suoi gioielli più preziosi è il magnifico duomo dedicato all'Assunta e S. Gottardo, una delle massime espressioni dello stile gotico di tutto il Piemonte. Da non perdere anche una piacevole passeggiata lungo il corso principale della città Corso Alfieri, dov'è possibile ammirare le eleganti testimonianze della stagione liberty. Non bisogna dimenticare, inoltre, che Asti era nota anche come “città delle cento torri”. Oggi ne rimangono soltanto una ventina tra le quali merita particolare attenzione quella dell'orologio, detta Torre Troiana, che si erge sul Palazzo dei Medici.

Leggi anche:
Piemonte sotto le stelle del Parco delle Alpi Marittime
Tra vigne e tartufi nelle Langhe e Roero
Langhe: vini, formaggi e colli incantati

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100