Cerca nel sito
HOME  / gusto
pomodoro nero di seborrea liguria prodotti tipici itinerari gastronomici

Seborga: il pomodoro ligure dall'animo "dark"

Nel borgo della Riviera di Ponente si coltiva un pomodoro "nero" e dolcissimo, da abbinare con i ceci nelle insalate

pomodori neri ortaggi verdure cibo
©Jmagico/iStock
Pomodori neri
Tanto scuro quanto delizioso, il Pomodoro Nero di Seborga è un'antica varietà che caratterizza da lungo tempo la tradizione agroalimentare della Riviera Ligure di Ponente ed in particolare dell'antico principato di Seborga, pittoresco borgo dell'entroterra dove il prelibato ortaggio esprime al meglio le sue caratteristiche gustative ed olfattive, pur rischiando l'estinzione.

LA TRADIZIONE
Tipici del Ponente Ligure ed in particolare del Comune di cui portano il nome, i Pomodori Neri di Seborga sono una specialità che a lungo ha caratterizzato la tradizione agroalimentare di questa zona della regione, tanto da essere citati in alcuni testi come il Libro Curti di Vallecrosia. La caratteristica che più di ogni altra ha da sempre attirato l'attenzione su questo prodotto è la sua colorazione scura che si sviluppa nel corso della maturazione. La delicatezza della pianta e la limitata estensione dell'area di produzione ne stanno mettendo a rischio la sopravvivenza, al punto che la Fondazione Slow Food ha scelto di tutelare questo speciale pomodoro ligure con la sua Arca del Gusto.

LA DENOMINAZIONE
Pomodoro Nero di Seborga prende il nome dal Comune in cui viene maggiormente coltivato e dove un tempo si dice venisse prodotto quello più buono della zona.

LE CARATTERISTICHE
La pianta del Pomodoro Nero è molto delicata e sensibile ai cambiamenti climatici e agli attacchi di afidi, nottule ed infestanti. I pomodori non superano i 10-12 centimetri di diametro e sono caratterizzati da una buccia abbastanza dura e da una polpa poco abbondante e molto compatta. Il sapore è piacevolmente dolce, lievemente più acido del cuore di bue.

LA PRODUZIONE
La produzione di questo particolare ortaggio è maggiormente concentrata nell'area di Seborga e nella zona di confine della Liguria con la Francia, a Mentone, e in una frazione di Ventimiglia chiamata Latte. Le caratteristiche della pianta ed il limitato periodo di disponibilità ne impediscono la diffusione al di fuori della zona di origine. I pomodori, che all'inizio del periodo di maturazione sono rossi, per poi raggiungere la caratteristica colorazione tra il marrone e il verde scuro soltanto alla fine della maturazione, sono disponibili per un periodo limitato di tempo durante il mese di agosto.

LA CULTURA
Un tempo in Liguria, così come in altre parti d'Italia e d'Europa, i pomodori venivano utilizzati anche come piante ornamentali per adornare magnifici giardini come quelli dei Doria a Dolceacqua. Oggi quelli neri di Seborga sono diventati oggetto di tutela da parte della Fondazione Slow Food che incoraggia l'organizzazione di attività in grado di promuoverlo ed incentivarne la produzione, come l'introduzione di una sagra dedicata al Pomodoro Nero di Seborga.

IN CUCINA
Il suo gusto dolce rende questo pomodoro delizioso per la preparazione di insalate sfiziose che, nella stagione più calda, rappresentano una piacevole alternativa per un pasto fresco e stuzzicante.
La ricetta: Insalata di ceci e pomodori neri. Ingredienti: ceci, pomodori neri, cipollotto fresco, erba cipollina, olio extravergine di oliva, sale e pepe. Fate bollire i ceci per 20-30 minuti in modo che rimangano leggermente croccanti. Tritate il cipollotto e l'erba cipollina e tagliate i pomodori a pezzetti. Aggiungete il tutto ai ceci poi servite in tavola condendo con olio extravergine di oliva sale e pepe di diverse varietà.

TUTTE LE RICETTE REGIONALI D’ITALIA

IL TERRITORIO
Non solo mare sulla Riviera Ligure di Ponente. Questo splendido tratto di costa, che si estende tra Genova e Ventimiglia a soli 8 chilometri dal confine con la Francia, regala, infatti, numerose attrazioni adatte ad ogni tipologia di viaggiatore. Merita certamente una visita l'antico principato di Seborga, adagiato nell'entroterra tra Ospedaletti e Bordighera, in cui rivivere la storia dei Cavalieri Templari e conoscere da vicino le antiche tradizioni, le monete ed i simboli che lo hanno caratterizzato nel corso dei secoli. Insignito della Bandiera Arancione del Touring Club, il borgo della provincia di Imperia, che dista 46 chilometri dal capoluogo, dona la piacevole sensazione di fare un suggestivo tuffo nel passato.

Leggi anche:
Borgomaro: l'entroterra ligure che fa battere il cuore
Liguria: visioni celestiali nel Parco dell'Antola

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE



Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100