Cerca nel sito
HOME  / gusto
Prodotti tipici Trentino Alto Adige ricetta Schuttelbrot

Schuttelbrot, l’anima croccante altoatesina 

Il pane di Fiè è una schiacciatina di segale arricchita da erbe e spezie. La ricetta

pane secco di segale
iStock
Schuttelbrot
Un pane popolare che affonda le sue radici nella tradizione contadina altoatesina. Lo Schuttelbrot deve il suo nome all'insolito metodo di produzione: l'impasto a base di farina di segale, lievito, acqua, sale e spezie come il cumino, viene scosso appiattendolo manualmente e poi cotto al forno fino a raggiungere la tipica croccantezza.
 
LA TRADIZIONE Le origini di questo pane risiedono nella zona di Fiè. Le contadine dei masi ne producevano in grandi quantità, conservandolo in rastrelliere di legno, perché durava a lungo senza mai perdere la sua croccantezza. “Schuttelbrot”, tradotto letteralmente significa “pane scosso”. Questo tipo di pane ha preso il suo nome dal modo in cui veniva prodotto, ancora oggi praticato come in origine. La pasta fatta di farina di segale, acqua, lievito, sale e alcune spezie viene scossa e sbattuta con le mani fino ad avere la classica forma rotonda e piatta, e poi cotta in forno. Il clima freddo delle Alpi non è favorevole alla coltivazione del grano, così la farina è preparata con la segale, più resistente alle basse temperature. Il pane scosso è arricchito da cumino, sesamo, semi di finocchio, erbe e frutta secca nell’impasto. 
 
LA DENOMINAZIONE Alcuni panificatori altoatesini si sono riuniti per dare vita all’Associazione Schuttelbrot Alto Adige Igp.
 
LE CARATTERISTICHE Secco, sottile e croccante, in Alto Adige viene consumato volentieri a merenda, con il tradizionale speck e formaggio. Il suo aspetto può variare leggermente a seconda del luogo in cui viene prodotto. Di piccole dimensioni, il disco di pane viene consumato dopo essere stato spezzato. Al gusto è piacevole, con note caratteristiche di spezie tra cui spicca il finocchio. 
 
 
LA PRODUZIONE Il pane “piatto” deve il nome al procedimento di preparazione: poco prima della cottura, l'impasto molto liquido viene scosso e sbattuto sulla teglia. In seguito gli viene data la caratteristica forma rotonda e sottile. Una lunga cottura ne attribuisce l’estrema croccantezza, caratteristica che ne permette il consumo per lungo tempo. 
 
LA CULTURA Per tradizione viene consumato dopo aver praticato un colpo leggero e deciso con il pugno sul centro del pane. Una volta, il pane di lunga durata era particolarmente utile come sostentamento nelle malghe. Quando il pane veniva preparato solo due volte l’anno, i contadini sceglievano la versione di segale croccante. Si lasciava asciugare all’aria e così si conservava in dispensa a lungo. Il vantaggio della preparazione risiedeva nella conservazione a lungo tempo, senza bisogno di conservanti. 
 
IN CUCINA Questo pane è davvero ottimo da sgranocchiare da solo o con speck, salumi e formaggi. Oppure spalmato con la tipica salsa al rafano, proprio come previsto dalla golosa merenda tirolese che si può gustare in tutte le zone dell’Alto Adige.
 
 
LA RICETTA Schuttelbrot. Ingredienti per la biga: 250 g di farina di segale, 250 ml di acqua tiepida, 20 g di lievito. Ingredienti per l'impasto: 500 g di farina di segale, 250 g di farina di frumento, 850 ml di acqua tiepida, 20 g di lievito, 20 gr di sale, 5 g di finocchio, 5 g di cumino ev, 5 g di trigonella/fieno greco. Sciogliere il lievito in acqua, mescolarlo con la farina di segale fino a ottenere un impasto compatto, e lasciar riposare per ca. 1h a 30°. Lavorare la biga con tutti gli altri ingredienti e lasciar riposare per altri 15 min. Formare dei panetti da 150 g, disporli su canovacci infarinati e lasciar riposare almeno 10 min. Porre un pezzo di pasta su un'asse larga e scuoterlo fino a quando non diventa sempre più largo e sottile. Cuocere in forno a 220°C (calore dall'alto e dal basso) per ca. 1h, fino quando non è dorato e croccante. (altapusteria.com)
 
 
Altre ricette
Crema di Aglio di Voghiera Dop
 
IL TERRITORIO La regione italiana più settentrionale dell'Italia, costituisce dal 1948 una regione autonoma a statuto speciale formata da due regioni. L'Alto-Adige a nord che corrisponde alla provincia autonoma di Bolzano essenzialmente di lingua e cultura tedesche, trae il nome dal fiume Adige, di cui occupa la sezione superiore del bacino idrografico; il Trentino a sud che corrisponde alla provincia autonoma di Trento di lingua e cultura italiane, deriva il suo nome da quello del capoluogo. Caratterizzata da un meraviglioso paesaggio, il Trentino Alto-Adige vanta una natura ancora vergine ed incontaminata, là dove spiccano splendide vallate, laghi, ruscelli e, ovviamente, le imponenti vette che dominano l'intera regione e ospitano numerose stazioni di villeggiatura, invernali ed estive come Madonna di Campiglio, San Martino di Castrozza, Corvara, Canazei, Alpe di Siusi, Val Gardena, Val Badia e tantissime altre che godono di grande fama e notorietà. VISITA IL TRENTINO ALTO ADIGE: VAI ALLA GUIDA
 
Leggi anche:
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Trentino - Alto Adige
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100