Cerca nel sito
HOME  / gusto
Prodotti DeCo Liguria ricetta con Albicocca di Valleggia

Liguria: “Valleggina”, l'albicocca DeCo 

Tipica del Quilianese, è piccola ma molto saporita. Anche con la focaccia

frutti
iStock
Albicocche
Dolce e dalla polpa morbida, l’albicocca di Valleggia, piccola località situata nella Valle di Quiliano (SV), trova i primi esemplari di questa varietà da semi provenienti via mare dall’estremo Oriente, scaricati casualmente nel porto di Savona. Il Presidio Slow Food nasce con l’intenzione di tutelare le coltivazioni di albicocche rimaste e attraverso la comunicazione e la promozione vuole incentivare il recupero delle aree dismesse piantando nuovi alberi.
 
LA TRADIZIONE La Valleggia era presente nel Savonese già dalla fine dell’800, e negli anni ‘50-’60 i frutteti si estendevano per centinaia di ettari, da Loano a Varazze. L’albicocca di Valleggia veniva esportata anche su mercati esteri - come quello svizzero e tedesco - con treni speciali che partivano proprio dalla Riviera. Dagli anni ‘70 fino agli anni ‘90 iniziano gli espianti per lasciare spazio alle serre della nascente attività di florovivaismo e all’edilizia privata legata al turismo balneare. A Quiliano, una delle tre aree maggiormente interessate dalla coltivazione negli anni ‘60 insieme a Finale Ligure e
Spotorno, rimangono ancora i frutteti di un tempo. Da qui è iniziata l’attività di recupero e valorizzazione dell’albicocca di Valleggia. Si contano ancora alberi di 50 o 70 anni o anche del primo ‘900, ma la produzione attuale rappresenta una piccolissima parte rispetto alla produzione di allora.
 
LA DENOMINAZIONE La Valeggina è un’albicocca classificata De.Co dal 2011. Il frutto locale che punta a ottenere la Dop per elevarsi al rango di prodotti quali il basilico genovese, l’aglio di Vessalico, l’acciuga sotto sale del Mar Ligure, l’olio extravergine delle Riviere. Le Cooperative Riunite di Savona e Ortofrutticola Valleggia gestiscono il marchio commerciale e raggruppano la maggior parte dei produttori di albicocche della zona.
 
LE CARATTERISTICHE La Valleggia si riconosce grazie alla buccia sottile di un delicato colore
arancio, picchiettato da puntini color mattone. Il frutto ha preso il nome della località di massima produzione, nel comune di Quiliano. E’ piccola ma il suo aroma e il suo sapore sono molto più intensi delle altre varietà. La raccolta si concentra in tre settimane tra fine giugno e luglio. Le piante inoltre non sono coltivate a spalliera come avviene normalmente nei frutteti moderni, sono anche più alte della norma, e questo rende più impegnativa la potatura e la raccolta dei frutti. 
 
 
LA PRODUZIONE La produzione di albicocca di Valleggia è concentrata oggi nella fascia costiera fino a 300 metri sul livello del mare, da Albissola a Vado Ligure, negli altri comuni dell’area storica tra Loano e Varazze si trovano solo alcuni sporadici frutteti. I produttori sono per lo più piccole aziende che raccolgono e selezionano i frutti migliori ancora a mano. Due cooperative riuniscono una trentina di produttori del Presidio, garantiscono il rispetto di un disciplinare di coltivazione severo e selezionano i frutti migliori che sono commercializzati con il marchio di qualità “Albicocca di Valleggia”. Il Presidio vuole tutelare le coltivazioni di albicocca rimaste coinvolgendo quei produttori che attualmente vendono i frutti senza un’identificazione forte.
 
LA CULTURA Appuntamento fisso dell’estate savonese, la rassegna enogastronomica dedicata alla valeggina. Quiliano festeggia l’albicocca dolce ogni anno a luglio.
 
IN CUCINA Da consumare fresca, da sola o come ingrediente di macedonie estive. Ottima con gelato, dolci e torte a base di crema e frutta, è l’accompagnamento ideale di sfiziosi cocktail o bevande fresche.
 
 
LA RICETTA Focaccia alle albicocche. Ingredienti per 8 persone: sale q.b.; 1,5 dl di panna fresca; 80 gr zucchero semolato; 100 gr farina; 3 uova; q.b. zucchero a velo; 1 kg di albicocche. Lava le albicocche, asciugale, aprile a metà, togli i noccioli e tagliale a spicchi. Sguscia le uova e separa i tuorli dagli albumi. Monta i tuorli con lo zucchero semolato, unisci la panna, la farina setacciata e un pizzico di sale e amalgama bene gli ingredienti mescolandoli con un cucchiaio di legno. Scalda il forno a 180°. Versa l'impasto in uno stampo quadrato di 20 cm di lato rivestito con carta da forno. Sistema sopra gli spicchi di albicocca, cospargili di zucchero al velo, metti lo stampo nel forno caldo e cuoci il dolce per circa 40 minuti. Togli la focaccia alle albicocche dal forno, lasciala raffreddare, sformala e cospargila di zucchero al velo appena prima di servire.  (salepepe.it)
 
 
Altre ricette
 
IL TERRITORIO Quiliano si trova in provincia di Savona ed è composto da due centri cittadini: Quiliano e Valleggia; tre centri frazionali montani: Cadibona, Montagna, Roviasca e da numerose borgate ricche di fascino, alcune situate in collina tra il verde di pinete, castagneti e boschi di lecci e faggi. Il territorio offre molti tesori nascosti che si presentano al visitatore in tutto il loro splendore. I piccoli borghi incastonati nel verde delle vallate, i percorsi escursionistici segnalati che portano in zone dove l’ambiente è ancora intatto e rispettato. Chiese, ville antiche , ponti romani , reperti archeologici di epoche lontane , gastronomia qualificata e ricercata accompagnano chi viene a Quiliano accarezzandolo in un’atmosfera delicata quasi magica. Il visitatore potrà scoprire la storia del paese osservando il suo territorio. VISITA QUILIANO: VAI ALLA GUIDA
 
Leggi anche:
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100