Cerca nel sito
HOME  / gusto
friuli venezia giulia prodotti tipici specialità itinerari gastronomici

Friuli Venezia Giulia: 5 ricette per altrettanti itinerari

Viaggio a suon di specialità alla scoperta delle bellezze e dei sapori della regione

Carnia, Friuli Venezia Giulia, montagna, Ovaro<br>
Wikimedia Commons
Carnia, panoramica di Ovaro
ACETO DI MELE DELLA CARNIA
L’aceto di mele PAT prodotto in Carnia, all'interno del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane è ottenuto con mele raccolte manualmente preferibilmente da piante sparse, non presenti in modo intensivo, di antica varietà (con caratteri autoctoni), maggiormente gustose e saporite. In carnico viene chiamato “Aseit di mie”.
 
PROSCIUTTO SAN DANIELE
Il Prosciutto San Daniele Dop nasce esclusivamente in Friuli Venezia Giulia, dove acquista le caratteristiche di unicità e qualità grazie al clima e alle sapienti regole di stagionatura tramandate dall’antichità. A San Daniele i venti che scendono dalle Alpi Carniche si incontrano con le brezze provenienti dall’Adriatico, portando sentori resinosi che si mescolano con quelli salmastri in un ambiente dove umidità e temperatura sono regolati dalle terre moreniche e dalle acque del Tagliamento, uno degli ultimi fiumi europei a conservare il suo corso originario.
 
ROSA DI GORIZIA
Conosciuta sin dai tempi degli Asburgo, la Rosa di Gorizia è una varietà di radicchio che viene coltivata ormai da secoli nelle zone agricole al limitare della città. Persino il funzionario austriaco Karl von Czoernig nel 1874 ne fa menzione in una sua opera dedicata alla città, dimostrando come l'ortaggio fosse già ben noto sui mercati locali. Nel corso dei decenni l'ottimo radicchioconsolidò la propria notorietà facendosi conoscere anche al di fuori dei confini locali.
 
BISCOTTO BRAZZA'
Era il 1893 quando il delizioso frollino, poi chiamato Brazzà, ottenne il suo primo riconoscimento acquisendo successo e popolarità nella zona settentrionale della provincia di Udine. Fu in occasione della prima esposizione agricola locale organizzata presso il Folador del Castello di Brazzàdalla lungimirante Cora Slocomb, contessa Savorgnan di Brazzà. Durante la manifestazione il biscotto conquistò il primo premio ed, intravedendo le sue grandi potenzialità, la contessa incoraggiò la famiglia Delser di Martignacco, che li preparava, ad incrementarne la produzione offrendole il suo appoggio. 
 
COLAZ
Come spesso avviene per molte ricette tradizionali, anche i colaz legano la propria tradizione ad una ricorrenza. In particolare, i profumatissimi dolcetti del Friuli Venezia Giulia sono stati a lungo considerati i biscotti della cresima perchè venivano, infatti, serviti in occasione della celebrazione del sacramentolegati l'uno all'altro con un nastro e fissati all'abito del cresimando.
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Friuli - V.Giulia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100