Cerca nel sito
HOME  / gusto
Italia Milano Alessandro Borghese ristoranti vip

Il ristorante di Alessandro Borghese a Milano 

Nel cuore della CityLife milanese il famoso chef presenta “Il lusso della semplicità”

Ristorante Alessandro Borghese – Il lusso della semplicità
Courtesy of©Alessandro Borghese
Ristorante Alessandro Borghese – Il lusso della semplicità
Dopo averlo visto girare in lungo e in largo l’Italia e l’Europa per giudicare mille e uno ristoranti, è ora il suo turno: l'eclettico chef di fama internazionale Alessandro Borghese, noto ai più per essere il conduttore del programma televisivo “4 Ristoranti” e "Cuochi d'Italia" nonché giudice di “Junior MasterChef”, ha aperto il suo locale “Alessandro Borghese - Il lusso della semplicità” in quel di Milano. Ebbene sì, oltre ad essere impegnato con il piccolo schermo e a fornire consulenze in qualità di Creative Chef per aziende italiane e internazionali, l'innovativo cuoco si è messo in gioco con una nuova avventura culinaria.
 
Siamo in zona CityLife, nello storico Palazzo di Gio Ponti in Via Belisario 3 e, proprio qui, a metà ottobre ha inaugurato un locale multifunzionale che unisce ristorazione ed entertainment. Nel medesimo contenitore, infatti, in una superficie di 700 metri quadri, oltre al ristorante si trovano gli uffici della sua azienda (AB Normal- Entretainment Company), quelli di Food Consulting e Progettazione, il laboratorio per “Pasta Fresca – il lusso della semplicità” nonché una sala multifunzionale dedicata ai corsi di cucina (per adulti e bambini), alle cene private e agli eventi aziendali.
 
A rubare la scena è lei, la cucina a vista, così organizzata al fine di trasmettere agli ospiti la massima trasparenza e offrire un’anteprima di ciò che verrà servito: come si dice, il cibo prima si mangia con gli occhi e poi si degusta con il palato. “Volevo una cucina che fosse italiana, realizzata in collaborazione con Berto’s, gli acciai Inox&Inox, Coldline e Termofrigo per la gestione del freddo. Ho scelto i forni di Unox per la moderna tecnologia e affidabilità, Rega Impianti per l’efficienza dell’aspirazione e ricambio dell’aria” – si legge sul sito di Borghese. 
 
Il locale, in grado di ospitare fino a 50 persone, è caldo e accogliente. Lo stile retrò ricorda quello delle navi da crociera, una dimensione molto cara a Borghese in quanto rimanda alle sue prime esperienze lavorative. Attenzione però: se si prenota una cena e non ci si presenta, è prevista una penale. Ebbene sì, bisogna comunque saldare il conto.
 
Che dire del menu? Niente di troppo elaborato visto che il focus del locale è proprio la semplicità. A deliziare la clientela sono piatti che strizzano l’occhio tanto alla tradizione gastronomica partenopea quanto a quella laziale: si leggono infatti primi piatti come fusillone “Pasta Armando” al ragù di coda alla vaccinara, spaghetti alla chitarra “Pasta Armando” cacio e pepe e ancora carrè d'agnello scottato con patate arrostite, carciofo alla romana, crema al pecorino e zabaione salato etc. I prezzi? Non esagerati: si spendono circa 70 euro a testa.

Cucinare è un atto d’amore, voglio trasmettere un’emozione, voglio compiacere chi viene a trovarmi, voglio far felice i miei ospiti” – ha detto lo chef. Non solo mangiare perché qui si viene anche per rilassarsi, divertirsi e socializzare: il salotto del Cocktail Bar, delizia con un piacevole sottofondo musicale e con le gustose bevute proposte dal Barman come l’Italians do it better o il Samurai, il tutto accompagnato da tapas e fritti.
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100