Cerca nel sito
HOME  / gusto
Ricette tipiche italiane a base di olio e olive

Dare sapore all'inverno: 5 ricette che profumano di olio

Olio e olive sono alla base della cucina del Bel Paese. Anche per i cocktail

alberi di oliva
iStock
Raccolta olive
OLIVE TAGGIASCHE
Conosciuta in tutto il mondo come eccellenza della cultura agroalimentare ligure, dà vita a un olio extravergine delicato e fruttato, di grande purezza e bassa acidità, ma è anche un ottima oliva da tavola: è la taggiasca, oliva coltivata nella zona del Ponente ligure e in particolare in provincia di Imperia. Vai alla ricetta: Pasta con pomodorini e olive taggiasche


 
OLIO CANINO DOP
Nella Tuscia Viterbese viene prodotto un olio lievemente fruttato con un colore verde con riflessi dorati, accompagnato da un sapore di frutto fresco ed un retrogusto dal buon equilibrio tra amaro e piccante. È il condimento ideale di tutti i piatti della cucina mediterranea. L’olivicoltura a Canino risale al tempo degli Etruschi, che hanno raffigurato scene relative alla raccolta delle olive sui vasi ed affreschi; ma l’antichità di questa tradizione è testimoniata anche dalla presenza di piante secolari di dimensioni maestose, che caratterizzano le dolci colline di questa zona. Vai alla ricetta: Panaznella

 
NOCELLARA DEL BELICE DOP
Nota anche come Oliva di Castelvetrano, la Nocellara è un'oliva tipicamente siciliana coltivata nell’area protetta della Valle del Belice. Nasce nella provincia Trapanese, in quel lembo di terra verdeggiante tra Partanna, Castelvetrano e Campobello di Mazara, costeggiato dal Lago della Trinità e a pochi chilometri dal mare, dove i templi di Selinunte le proteggono da più di 2600 anni. La brezza marina del Mediterraneo promuove la crescita di una pianta con crescita vigorosa ed un oliva robusta. Vai alal ricetta: Dry Martini con olive verdi



OLIVA DI GAETA DOP
Sulle colline di Gaeta la coltura dell'olivo trae beneficio dal terreno formato da sabbie calcaree e dalla vicinanza del Mar Tirreno. Il clima è ventilato, mite e mai eccessivamente umido. Inoltre la zona offre una quantità di acqua continua, così da impedire ristagni. L’Oliva di Gaeta Dop è una cultivar tipica del basso Lazio, coltivata sulle colline di Itri, comune dei monti Lepini che scende verso il golfo di Gaeta. Vai alla ricetta: Scarola con olive di Gaeta

 
OLIO MONTE ETNA DOP
Le tradizionali sistemazioni a terrazze e i muretti a secco in pietra lavica segnano in modo inconfondibile il paesaggio del territorio che circonda il vulcano Etna. L’olio EVO Monte Etna Dop è a basso contenuto di acidità, gustoso e profumato. Si ottiene raccogliendo a mano le olive e spremendole a freddo ed è prodotto sulle pendici del vulcano, a 700 mt s.l.m. Vai alla ricetta: Pinzimonio

 
BELLA DELLA DAUNIA DOP
La Bella della Daunia è un oliva da mensa (cioè non per ottenere olio), ottenuta dalla lavorazione dell’oliva della cultivar Bella di Cerignola e rappresenta uno dei prodotti tipici della dieta mediterranea. E’ coltivata nella zona di Cerignola, in provincia di Foggia, nel cosiddetto Tavoliere delle Puglie, una zona interamente pianeggiante nel nord della Puglia, un tempo chiamata Daunia, già famosa per i suoi prodotti di qualità DOP come l’Arancia del Gargano e il Canestrato Pugliese. Vai alla ricetta

Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione Puglia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100