Cerca nel sito
HOME  / gusto
Sagre Campania Festa della pasta di Gragnano Igp

A Gragnano per la festa della dei “maccaroni” Igp

Uno dei prodotti campani più amati è il re della sagra di settembre di Via Roma

pasta
iStock
Pasta
Gragnano è diventata famosa nel mondo per la produzione della pasta, in particolare dei “maccaroni”. Nell’antico borgo campano le massaie preparavano la pasta già nel ‘500. Nel 1861 il 75% della popolazione attiva lavorava nell’industria dei maccheroni, i pastifici erano più di 100 e producevano oltre 1000 quintali di pasta al giorno. 
 
VIA ROMA: LA VIA DELL APASTA DI GRAGNANO
 
Via Roma è una strada nata per fungere da miglior essiccatoio naturale della pasta. Baciata dal sole e dalla brezza proveniente dal Golfo di Napoli era il luogo ideale per trafilare questo prodotto unico. del Golfo di Napoli e quindi il cuore della produzione della pasta. È qui che già dall’800 venivano appesi ai balconi numerosissimi filari di spaghetti ad essiccare. Ed è qui che ogni anno si svolge la Festa della Pasta.
 
 
A settembre, dopo quattro anni di assenza, torna la festa dedicata alla più apprezzata pasta campana. Una straordinaria rassegna articolata su tre giornate che vedrà come protagonista assoluta il “maccarone”. Dall’8 settembre in via Roma saranno montate le cucine che permetteranno a grandi chef interpreti della tradizione campana, di preparare primi piatti a base di prodotti di eccellenza. Presenti 11 pastifici del Consorzio Pasta di Gragnano IGP.
 
LA SAGRA DELLA PRIMA PASTA IGP D’ITALIA
 
A partire dalle 20, la cittadina sarà pervasa dal profumo del primo piatto simbolo del Belpaese. Lo chef Alfonso Caputo dello stellato Taverna del Capitano coordinarà i colleghi del territorio per la serata dedicata alla pasta al pomodoro. Durante la sagra saranno utilizzate solo materie prime del territorio.
 
 
La sera del 9 settembre sarà invece dedicata al simbolo della cucina casalinga e popolare: la pasta del giorno dopo. Lo chef Peppe Guida del ristorante stellato Antica Osteria Nonna Rosa, darà dimostrazione delle rielaborazioni della pasta. Un’occasione per far conoscere non solo il gusto di un’antica tradizione gastronomica, ma anche il mezzo per evitare lo spreco alimentare.
 
Un tipo di cucina che nulla toglie ai sapori, ma che al contrario esalta i primi piatti a base di pasta. La sagra terminerà domenica all’ora di pranzo con due intramontabili della tavola partenopea: la Genovese e il Ragù. Per l’occasione sarà presente anche Alfonso Iaccarino, ambasciatore della Pasta di Gragnano IGP nel mondo. Non mancheranno spettacoli e intrattenimento. Concerti, esibizioni di ballo e spettacoli si terranno nello stadio di Gragnano al termine delle degustazioni.
Saperne di più su GUSTO
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100