Cerca nel sito
HOME  / gusto
itinerari gastronomici piatti tipici ricette etniche internazionali 

5 ricette etniche da provare a fare a casa

Dal Cile a Cuba, passando per Spagna e Portogallo: 5  itinerari a caccia di altrettanti sapori gustosi e speciali in giro per il pianeta. Con ricette.

Paella
Shutterstock.com
paella
CILE - PASTEL DE CHOCLO
Il pastel de choclo è un piatto unico famosissimo della tradizione cilena, che prende il nome dal classico choclo, ovvero il mais locale che nel paese abbonda e viene utilizzato in molte ricette. Il procedimento per la realizzazione é lungo e il piatto viene servito all’interno di ciotole di argilla che viene diettamento inserito per la cottura, all’interno dei tipici forni a legna.
 
PORTOGALLO - BACCALA'
Secondo le stime, ogni portoghese mangia circa venticinque chili di baccalà all’anno. Una storia che nasce sin dal XVI secolo, epoca delle grandi navigazioni e che ha portato per tradizione a rintracciare 366 ricette a base di baccalà ( o bacalhau, in portoghese), una per ogni giorno dell’anno, compresi quelli bisestili.
 
CONGRIS - CUBA
Anche se la gastronomia cubana è molto varia, il riso è immancabile diventandone l'alimento base. Si dice che la parola “congrìs” provenga da Haiti e più precisamente dalle parole Congo e Riz (riso in francese). Il congrìs è un piatto tipico della tradizione cubana preparato con riso e fagioli neri con l'aggiunta di peperoni e cipolle.
 
ENCHILADAS - MESSICO
La enchilada è certamente uno dei primi nomi che viene in mente quando si parla di cibo messicano. La parola "enchilada" è il participio passato del verbo spagnolo 'enchilar', che significa 'aggiungere peperoncini a'; questo fa capire che i chiles (i peperoncini) sono così importanti in Messico da avere un verbo solo per la loro utilizzazione.


 
PAELLA - SPAGNA
Non solo riso, carne, pesce, verdure e zafferano. La paella, piatto umile della cucina popolare ricco di storia, nasce a Valencia dalla tradizione contadina. Anticamente la raccolta del riso veniva fatta a mano da gruppi di contadini che rimanevano nelle risaie durante tutti i giorni della raccolta. Per sfamare i braccianti serviva un piatto completo, che li aiutasse a recuperare le forze, quindi si cucinava questo piatto con riso, verdure dell'orto e carne (soprattutto di anatra e coniglio).
 
 
 
 
Saperne di più su GUSTO
Correlati per Paese Portogallo
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100