Cerca nel sito
HOME  / cuore
Sarcedo ville e ristoranti

Vicenza: Sarcedo, l'amore va di villa in villa

In una fertile zona collinare a nord di Vicenza è possibile scoprire antiche residenze di campagna avvolti in un'atmosfera romantica di altri tempi

Sarcedo Villa
©Marcok / it.wikipedia.org - Opera propria. Con licenza CC BY 2.5 tramite Wikimedia Commons - 
Sarcedo, facciata di Villa Capra
Ci sono mille modi per andare alla scoperta di una regione, e quello che riguarda Saracedo, comune in provincia di Vicenza che ha trovato la sua collocazione su una fertile zona collinare, potrebbe essere una bella vacanza da vivere in due per visitare le numerose e bellissime ville che si adagiano nel suo territorio, che si  prestano a diventare scenografia ideale per scambiarsi promesse d’amore. Villa Capra, ad esempio, risale al 1764 e venne costruita per volere del conte Orazio Claudio Capra, noto per dilettarsi con progetti di architettura progettando spesso costruzioni ispirate ad uno stile prettamente palladiano. La villa è una delle più importanti del neoclassicismo veneto e si presenta con una facciata molto importante. Il salone è posto proprio al centro, quasi a simboleggiare che quella stanza era quella di maggior interesse per i nobili dell’epoca. All’esterno c’è la stessa disposizione del Settecento e l’intero giardino è tutt’ora racchiuso in un recinto che presenta torrette ottagonali sugli angoli d’ingresso. L’interno ospita meravigliosi affreschi e busti interessanti, oltre ad un bellissimo altare del secondo piano e alla cappellina domestica.

Leggi anche: VICENZA, LA PASSEGGIATA PIU' ROMANTICA

Altra tappa è Villa Belmonte, posta sulla sommità di una collina, ritrovo di fidanzati che qui vengono per ammirare il suggestivo panorama della pianura sottostante. Immersa nella bellezza dei vigneti coltivati sulle pendici della collina dai quali si ricava un eccellente vino, la villa è ormai considerata da molti una delle costruzioni più caratteristiche di Sarcedo. Particolarmente nascosta ad occhi indiscreti è Villa Ca’ Dotta, appartata com’è tra freschi vigneti ed alberi secolari, prezioso gioiello che si può facilmente immaginare affrescato anche su  tutta la parte esterna, mentre Villa Suman Berti, costruita nel 1832, sorge in posizione centrale rispetto alla parte alta del paese. Nel parco della villa esiste un pregevole vecchio faggio rosso sulla cui corteccia, in passato, numerose giovani coppie hanno eternato il proprio amore. Furono i conti Franzan che fecero costruire, tra il 1660 e il 1670, Villa Franzan al Barcon, chiamata cosi per il maestoso complesso architettonico che nel Novecento ebbe l’importante funzione di ospitare il Seminario di Padova, il Barcon appunto. Il corpo della villa padronale, residenza dei Franzani, è composta da tre piani caratterizzati da quattordici finestre e da una porta d'ingresso al pianterreno, imponendosi come una costruzione dall'aspetto sobrio e severo, ma allo stesso tempo grandiosa e monumentale.

Leggi anche: VICENZA, GLI ARTIGIANI DELLA PELLE 

Villa Tretti è più recente, risale al 1884: situata sul colle di Bodo in una posizione particolarmente panoramica, domina la campagna che si estende verso Thiene e piacevole è passeggiare nel parco che la circonda e le fa da splendida cornice. Altrettanto magnifica è la vista che si ammira da Villa Saugo Belmonte, sulla sommità di una collina. Quando, poi, è lo stomaco a cercare la giusta ispirazione, allora l’indirizzo giusto a Sarcedo è il Ristorante Alla Pergola (Via Togarelli 38; www.allapergolaristorante.it) che garantisce una cena ad alto tasso di romanticismo con piatti a base di ricette tipiche e degustazioni sotto le stelle.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Veneto
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
I più visti
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100