Cerca nel sito
HOME  / cuore
umbria strada del sagrantino itinerari romantici borghi weekend  

Umbria romantica lungo la Strada del Sagrantino

Itinerario alla scoperta degli splendidi borghi che punteggiano un'affascinante terra dalla rinomata tradizione vinicola

gualdo cattaneo umbria castello borgo medievale fortezza
©Zyance/Wikipedia.org CC BY SA 2.5
Una veduta di Gualdo Cattaneo
In un momento in cui tutta l'Italia è raccolta nel dolore per le tragiche conseguenze delle violente scosse di terremoto che il 24 agosto hanno colpito e sconvolto le regioni del Centro, non bisogna dimenticare che in questa zona del Paese esistono luoghi bellissimi che sono stati risparmiati dal sisma e che hanno bisogno anche adesso di non essere abbandonati dal turismo. Luoghi magnifici e romantici come i borghi dell'Umbria, che in questa stagione offrono spunti incantevoli per un fine settimana di coppia all'insegna della storia, della natura e dei sapori unici dell'enogastronomia italiana. Perchè, allora, non pensare di concedersi un romantico itinerario tra gli scenari magnifici di una terra che dona uno dei nettari più rinomati della tradizione vinicola dello Stivale. Uno splendido viaggio alla scoperta delle località che punteggiano la suggestiva Strada del Sagrantino.

Qui, tra gli incantevoli scenari del cuore dell'Umbria, si scoprono borghi carichi di poesia e cantine storiche in cui assaggiare vini inebrianti da accompagnare con il gusto più autentico e genuino dei prodotti locali. Il tutto attraversando una rete di strade e sentieri perfetti da percorrere in macchina oppure su due ruote, soffermandosi, di tanto in tanto, ad ammirare il paesaggio. E' Bevagna il punto di partenza ideale per intraprendere questo splendido itinerario tra borghi e vini. Questo piccolo gioiello adagiato alle porte di Foligno, è un autentico trionfo di atmosfere medievali che sprigionano dai vicoli e dalla maestosa cinta muraria. Ammirando le facciate delle due chiese e del duecentesco Palazzo dei Consoli che la incorniciano, non c'è da meravigliarsi che la sua piazza sia considerata una delle più belle dell'Umbria.

Il viaggio lungo la Strada del Sagrantino prosegue alla volta di Montefalco rinomata tanto per il pregio delle etichette che vi si producono, quanto per la sua posizione panoramica che domina Spoleto, Trevi, Foligno, Spello e Assisi e per la bellezza del suo centro storico, racchiuso tra le mure trcentesche e ricco di opere d'arte tutte da ammirare. E' magnifico perdersi passeggiando mano nella mano lungo le strade per poi accorgersi, alla fine, che tutte, in un modo o nell'altro, portano alla piazza principale, così come è incantevole entrare nell'ex chiesa di San Francesco, oggi Museo Civico, e scoprire veri e propri capolavori come il ciclo di affreschi di Benozzo Gozzoli. Che si giunga a Montefalco durante una delle manifestazioni enologiche o che lo si faccia in un qualunque altro momento dell'anno, è impossibile non avvertire l'indissolubile legame della località con il vino. Gli appassionati potranno intraprendere un vero e proprio itinerario nell'itinerario raggiungendo le cantine locali e gustando i pregiati nettari che producono.

Ma vale la pena anche andare oltre e proseguire il proprio viaggio alla volta di un altro borgo dagli scorci romantici. Si tratta di Castel Ritaldi che sorge, con ogni probabilità, su un pagus romano e custodisce preziose testimonianze di differenti epoche storiche tra cui il duecentesco Castello, la trecentesca chiesa di Santa Marina, e quella di San Nicola, con il suo portale tardo quattrocentesco. La località, inoltre, è particolarmente nota per la tradizione olivicola, tanto che il suo olio extravergine, che rientra nella DOP Umbria, è uno dei più pregiati della regione.

Si può gustare un olio unico anche a Giano dell'Umbria, un borgo dalle suggestioni medievali adagiato su una morbida collina. Nato dalla fusione di due differenti fortificazioni, è racchiuso da una cinta muraria che custodisce vestigia romane e medievali. Ma la località è particolarmente nota anche per il pregio dei prelibati nettari ricavati dai vigneti e dagli uliveti locali. I suoi vini rientrano nelle denominazioni di origine Montefalco Sagrantino e Montefalco Colli Martani, mentre il suo olio è uno dei fiori all'occhiello della denominazione di origine Umbria, tanto che i frantoi rappresentano una delle attrazioni più apprezzate della zona.

Il viaggio si conclude a Gualdo Cattaneo, abbarbicato su colline verdeggianti e circondato da scenari mozzafiato perfetti per chi ama le lunghe passeggiate nella natura. L'abitato non è meno affascinante e si rivela come un intricato sistema di castelli che trova la sua massima espressione nella Rocca, un maniero a pianta triangolare dotato di un complesso intreccio di cunicoli sotterranei.

Leggi anche:
Perugia: occasioni golose da non perdere
Umbria: dagli Etruschi con un primato
A Perugia un bacio fa novanta
A Perugia è cioccolatomania

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE


Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100