Cerca nel sito
HOME  / cuore
Andria attrazioni e ristoranti romantici

Puglia, il lato romantico di Andria 

Oltre all'indiscusso fascino di Castel del Monte, anche il centro storico ben si presta a momenti romantici

Piazza Duomo di Andria
©Di Marcoleo11 - Opera propria, CC BY-SA 4.0, Wikimedia Commons
Andria, Piazza Duomo
Andria è nota soprattutto per la sua vicinanza a Castel del Monte, fatto edificare da Federico II di Sveva, considerato tra i castelli più belli d’Europa. Non è un caso, infatti, che sia stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’Unesco, grazie anche alle sue forme e all’eccentricità degli stili. Ammirarlo al tramonto è un’esperienza che lascia senza fiato e fa rivivere, anche alle coppie di innamorati, le atmosfere magiche di una volta. Ma anche la città vecchia di Andria offre interessanti spunti per passeggiate mano nella mano con il suo grazioso dedalo di vicoletti e piazze dove andare a scovare edicole votive, stemmi gentilizi, mascheroni e strettoie del quartiere Casalino. Qui, tra l’altro, si trova il vicolo più stretto d’Italia, quello di San Bartolomeo, largo appena 42 cm. Si raggiunge partendo dalla centrale Piazza Catuma, si percorre per una cinquantina di metri Via Vaglio prima di svoltare a sinistra in Via Stefano Jannuzzi da dove, sulla destra, incomincia il vicolo che in alcuni punti mantiene ancora la sua pietra originaria.

Leggi anche: La Burrata di Andria con spaghetti al pomodoro

Da non perdere la Porta Sant’Andrea, attraversata proprio da Federico II con la sua corte per essere accolto dal patriziato cittadino che gli giurò fedeltà durante le ribellioni relative alla sesta crociata. Affascinanti sono gli edifici religiosi, con la Cattedrale di Santa Maria Assunta in primis: di epoca normanna ma ricostruita e ampliata in stile tardo gotico, è introdotta da un elegante porticato in stile neoclassico con l’austera facciata a capanna dominata dal campanile. L’interno si presenta a tre navate diviso con un transetto dall’ampio presbiterio. Ad un paio di chilometri da Andria sorge il Santuario della Madonna dei Miracoli, caratterizzato dalla sovrapposizione di tre chiese ed articolato su tre livelli: vi è custodita la sacra icona della Vergine considerata miracolosa, collocata sull’altare.

Leggi anche: Andria, quando i confetti finiscono al museo

Non può mancare un itinerario gastronomico che conduce tra le eccellenze di Andria come quelle del Museo del Confetto o dei tanti ristoranti ,perfetti anche per una cena romantica. Al Good for Food, per esempio, gli eleganti interni fanno da cornice ai piatti del territorio rivisitati in chiave moderna mentre nel borgo di Montegrosso il ristorante Antichi Sapori propone ricette del territorio legate alla tradizione contadina. Gusto minimal all’Est- Vinum et Cibus, locale molto tranquillo nonostante sia nel pieno centro della movida andriese. Oltre agli ottimi vini si assaporano stuzzichini e pietanze di alta qualità. Ideale per una cena intima l’Osteria Madre Terra si colloca all’interno di una masseria in pietra, proprio ai piedi di Castel del Monte. Viene esaltata la cucina tipica con orecchiette, favem cicoria, carne di asino ed ogni eccellenza della Murgia. 
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Puglia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100