Cerca nel sito
HOME  / cuore
Dozza cosa vedere

Dozza, museo a cielo aperto da scoprire in coppia

Tra Imola e Bologna si trova un borgo molto particolare, ricco di murales che si inseriscono perfettamente nel contesto urbano

Murale di Dozza
 ©iStockphoto
Scorcio del centro di Dozza con murale
In provincia di Bologna si trova un piccolo paese inserito nel circuito dei Borghi più Belli d’Italia, posto sul crinale di una collina che domina la valle. Si tratta di Dozza, un luogo particolarmente romantico visto le suggestioni che offre grazie al paesaggio urbano con i muri delle case, le piazze e le strade da cui fanno capolino i panorami circostanti. Il suo centro storico si presenta con la caratteristica forma a fuso e l’originale tessuto edilizio di stampo medievale. Spicca la possente Rocca Sforzesca posta in cima al paese, inserita perfettamente nel contesto dell’abitato. La maestosa fortezza voluta da Caterina Sforza è stata trasformata nel signorile Palazzo Malvezzi Campeggi: si possono visitare gli appartamenti del piano nobile, il salone, i salottini e le camere da letto oltre alla cucina, alle prigioni, alle stanze di tortura e ai camminamenti sulle torri.

Leggi anche: BOLOGNA, LA NUOVA REGINA ITALIANA SECONDO IL WEB

Al secondo piano si trovano il Centro Studi e Documentazioni del Muro Dipinto e la Collezione Mascellani, e i sotterranei ospitano l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna, un must per tutti i visitatori. Si trovano esposte ed in vendita oltre 800 etichette selezionate ed il percorso di vista è organizzato secondo il criterio degli abbinamenti con i cibi. Passeggiando per il centro si incontrano interessanti edifici come la Chiesa di Santa Maria Assunta in Piscina e la rocchetta di origini trecentesche, mentre nei dintorni si trovano la Pieve di San Lorenzo, il convento di Monte del Re risalente al Trecento ed oggi trasformato in albergo e il Santuario del Calanco del Seicento.

Leggi anche: COSA VEDERE A BOLOGNA: 5 MONUMENTI DA NON PERDERE

Ciò che rende veramente speciale Dozza sono i muri dipinti da importanti maestri che ne fanno un museo a cielo aperto. I murales offrono la possibilità di ammirare vere e proprie opere di Street Art, i cui dipinti si inseriscono perfettamente nel contesto urbano. Le opere spiccano per originalità e collocazione, infilate come sono tra finestre, colonne e porticati in giochi di ombre e luci che sembrano quasi dare vita ai personaggi rappresentati. Quando, poi, è lo stomaco a chiamare, vale la pena una sosta al Ristorante Canè dell’omonimo albergo, perfetto per una cena romantica con vista dove gustare prodotti caratteristici e locali. Da provare tagliatelle ai garganelli, i tortelli di ricotta alla salvia, la carne ai ferri, la piadina e gli gustosi salumi oltre che gli ottimi vini.
Saperne di più su CUORE
Correlati per regione Emilia Romagna
Seguici su:
Social
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100