Cerca nel sito
HOME  / cuore
cerchiara calabria cosenza terme grotta delle ninfe itinerari

Cerchiara, coccole per due nella Grotta delle Ninfe

Nelle magiche terme calabresi l'acqua sgorga dalle rocce dell'antro di Calipso

grotta delle ninfe calabria cerchiata terme
Courtesy of ©Comune di Cerchiara/www.comune.cerchiara.cs.it
 Le Terme della Grotta delle Ninfe
Suggestioni mitologiche e scenari mozzafiato che si fondono dando vita ad un luogo dalle atmosfere magiche. Un'acqua antica e preziosa che sgorga dalla profondità delle rocce offrendo un elisir di bellezza, salute e relax. Un'oasi meravigliosa in cui concedersi un'intera giornata di benessere da trascorrere in compagnia di una persona speciale. La Grotta delle Ninfe è tutto questo. La bellezza della natura in questa zona della Calabria è talmente speciale da aver ispirato antiche leggende e le virtù delle sue acque sulfuree sono talmente preziose da essere apprezzate sin dall'epoca dei Sibariti che vi attribuivano orgini e, dunque, proprietà divine.

A pochi chilometri da Cerchiara, in provincia di Cosenza, è possibile perdersi in un luogo epico. Il luogo che, secondo la leggenda, ospitava il talamo della ninfa Calipso, colei che tra le pagine dell'Odissea tenta di sedurre Ulisse e di convincerlo a non cercare di raggiungere Itaca. Che la grotta custodisca l'antro dell'ammaliante creatura mitologica non è altro che un leggenda ma che le acque che sgorgano dalle sue pareti siano davvero speciali è una realtà incontrovertibile. Le rocce, qui, sono davvero generose. Oltre a donare un vero e proprio elisir di benessere, creano un colpo d'occhio davvero unico offrendo una cornice ideale per un giornata romantica.

Un impervio canyon cela una sorgente di acqua sulfurea e termale che sgorga a 30° di temperatura dalla Grotta delle Ninfe per offrire un prezioso aiuto per la il trattamento di disturbi e patologie della pelle, del fegato e dell'apparato locomotore, ma anche un corroborante momento di coccole naturali da completare con i fanghi benefici che si formano all'interno della grotta, le cui proprietà sono note sin dall'antichità. Godendo del massaggio delle acque e dei fanghi termali ed ammirando lo splendore di un paesaggio unico nel suo genere, si avverte immediatamente una piacevole sensazione di rigenerazione fisica e spirituale. E le antiche leggende e credenze popolari contribuiscono ad alimentare il fascino del luogo.

Ma per chi non ne avesse ancora abbastanza di suggestioni incastonate tra le rocce, prima di abbandonare Cerchiara vale la pena dedicare un po' di tempo ad una sosta presso l'incantevole Santuario di Santa Maria delle Armi. Edificato a cavallo tra il XV e il XVI secolo, è un autentico capolavoro di arte rinascimentale in parte scavato in una parete rocciosa in un sito dove, si dice, fossero state rinvenute tavolette bizantine tra le più antiche mai recuperate. Tra i reperti venne ritrovata anche un'immagine della Beata Vergine delle Armi che diede, poi, il nome al Santuario. Nella sua struttura è compresa anche la suggestiva grotta dove viene conservata, al'interno di una teca d'argento, l'immagine nera della Madonna.

Leggi anche:
Caccuri, in Calabria un borgo da favola
Crotone, porte aperte alla Magna Grecia
La Calabria di Gente di Mare
Il caviale “di fuoco”
Calabria: dalla Sila il gusto caro a Ippocrate
Calabria: a Rossano secoli di liquirizia

CONSIGLI PER IL WEEKEND
PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE



Saperne di più su CUORE
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100