Cerca nel sito
Dimore Storiche Italiane: Palazzo Grimaldi della Meridiana, Genova 

Genova, alla scoperta di Palazzo Grimaldi della Meridiana

Tra i famosi Rolli del capoluogo ligure Palazzi Grimaldi svela tesori inaspettati

Salone di Palazzo Grimaldi 
©Associazione Dimore Storiche Italiane
Palazzo Grimaldi della Meridiana, Salone
Tra i 42 palazzi genovesi iscritti alla famosa lista dei Rolli, Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 2006, spicca Palazzo Grimaldi della Meridiana, dimore storica del Cinquecento dove architetture e stili diversi si miscelano perfettamente. L’edificio si caratterizza per le decorazioni pittoriche di grande pregio e per il delizioso spazio all’aperto. Inoltre si trova in una posizione centrale nella zona più visitata di Genova e va a costituire una delle prime e più significative testimonianze del rinnovamento architettonico genovese. Il nome, come la piazza sottostante, deriva dall’orologio solare disegnato sulla sua facciata. La sua storia inizia grazie al banchiere Gerolamo Grimaldi, che lasciò il palazzo al figlio il quale completa la preziosa decorazione interna grazie agli interventi di artisti del calibro del Bergamasco, di Luca Cambiaso, del Perolli, di Lazzaro Calvi e di Giò Batta Castello.

Scopri di più su Genova



Nei secoli successivi si avvicendarono diversi proprietari, fino ad arrivare agli inizi del Novecento quando la famiglia Mackenzie affittò il Palazzo dai Mongiardino e incaricò l’architetto Gino Coppedè di modificarlo per farne la sede dei propri uffici. Fu in questa occasione che, oltre a nuove costruzioni nell’area del giardino posteriore, venne coperto il cortile interno con un lucernario liberty e si intervenne con decorazioni dello scalone, dell’atrio e della sala Cambiaso. Subì altre trasformazioni durante la Prima Guerra Mondiale, quando divenne un ospedale militare, e dagli Anni Cinquanta fino al 2004 ha ospitato gli Uffici del Comune di Genova. Da luglio 2011 è anche sede di mostre: in occasione dei 150 anni dell’unità di Italia ha ospitato la sezione della Regione Liguria della Biennale di Venezia.



Leggi anche: Genova, perchè è speciale il Museo di Storia Naturale

L’aspetto odierno risale al 1697 con il tamponamento della loggia centrale e la copertura del primo cortile trasformato in atrio chiuso, con soprastanti salotti. Il cortile centrale colpisce con il suo porticato a 5 campate per lato, coperte da volticelle circolari, ottagone e quadrangolari. Il Palazzo in origine era caratterizzato da soluzioni architettoniche che generavano particolari effetti di luce e di ombra, con l’alternanza di spazi aperti e spazi coperti. Basti pensare che dal portico d’ingresso un cannocchiale visivo inquadrava il piccolo giardino a ponente con un grande ninfeo, con giochi d’acqua e automi attraverso un alternarsi di spazi appena interrotti dai giochi prospettici dei colonnati, vera rivoluzione per quegli anni. L’edificio è visitabile una volta al mese. 

Palazzo Grimaldi della Meridiana fa parte dell’Associazione Nazionale Dimore Storiche
L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Liguria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100