Cerca nel sito
Patrimoni Unesco Italia: Firenze centro storico

Perchè il centro storico di Firenze è Patrimonio Unesco

Non è solo quel "fascino sottile" caro a Stendhal a rendere unico il capoluogo toscano

Panorama di Firenze
©iStockphoto
Veduta panoramica di Firenze
Iscritto nella Lista Unesco del Patrimonio Mondiale dal dicembre 1982, il centro storico di Firenze viene definito "una realizzazione artistica unica nel suo genere, un capolavoro d’opera, il risultato di una continua creazione protrattasi per oltre sei secoli. Oltre ai numerosi musei, con la Galleria degli Uffizi rinomata per essere il più antico museo d’arte dell’Europa moderna, vi si trova la più forte concentrazione di opere d’arte conosciute in tutto il mondo". Ecco dunque capolavori come la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Battistero e il Campanile di Giotto, la Piazza della Signoria dominata da Palazzo Vecchio e dal Palazzo degli Uffizi, San Lorenzo, Santa Maria Novella, Santa Croce con la Cappella Pazzi, Santo Spirito, San Miniato ed il Convento di San Marco che ospita le pitture del Beato Angelico.

Leggi anche: Firenze, Fischer in Piazza della Signoria

Inoltre la città "è stata in grado di esercitare un’influenza predominante sullo sviluppo architettonico e delle arti monumentali prima in Italia e poi in Europa. Questo perché conserva ancora antiche strade intatte, palazzi fortificati, logge, fontane, un meraviglioso ponte risalente al quattordicesimo secolo". A tutto questo si aggiunge il fatto di "aver raggiunto potere economico e politico in Europa tra il quattordicesimo ed il diciassettesimo secolo e di essere stata coinvolta in eventi di importanza internazionale, tra cui lo sviluppo del Rinascimento". Basterebbe anche solo una di queste motivazioni per innamorarsi di Firenze, e di quel suo “fascino sottile” tanto caro a Stendhal.

Leggi anche: Firenze, spazio a Tom Ford nel Gucci Museo (Stile.it)

Storia, tradizione, arte e cultura si respirano ad ogni angolo, e la città sembra quasi che si voglia raccontare attraverso i nomi celebri che l’hanno resa ancora più famosa con il passare dei secoli: intellettuali ed artisti che hanno fatto la storia dell’arte e della letteratura italiana sin dal Duecento. Petrarca, Boccaccio, Brunelleschi, Michelangelo, Cimabue, Leonardo, Lorenzo de’Medici, Machiavelli e il sommo poeta Dante Alighieri, padre della lingua italiana. Passeggiare per i vicoli del suo centro storico porta il visitatore ad immaginare la vita intensa dei commercianti e degli artigiani, quella frenetica degli artisti che si sono succeduti ma anche i segreti e gli intrighi del potere politico e civile, come a Piazza della Signoria, con la figura maestosa della copia del David di Michelangelo a fronteggiare la Loggia della Signoria, vera e propria galleria d’arte a cielo aperto e Palazzo Vecchio, uno dei più importanti palazzi pubblici medievali d’Italia.
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100