Cerca nel sito
Malta Patrimoni Unesco

L'Unesco a Malta, i siti da non perdere

Il valore dell'arcipelago maltese è riconosciuto a livello universale grazie anche ai Siti Unesco

Malta, veduta di La Valletta
©iStockphoto
Panorama di La Valletta
Patria di diverse culture europee, nordafricane e mediorientali che hanno contribuito alla formazione del suo vasto patrimonio storico e culturale, Malta e il suo arcipelago non si riducono ad essere una splendida destinazione turistica nel cuore del Mediterraneo, ma invitano i tanti visitatori a scoprirne i segreti più nascosti. E’ stata da sempre crocevia di numerose rotte navali e la sua storia ha visto arrivare marinai, invasori, avventurieri e cavalieri che ne hanno aumentato il fascino millenario. Non stupisce, quindi che l’Unesco, nel 1980, abbia inserito tre località nella lista dei Patrimoni dell’Umanità: la città di Valletta, i templi megalitici e l’ipogeo di Hal Safilieni.

Leggi anche: I segreti dei templi megalitici di Malta

Quest’ultimo è un complesso costituito da sette templi megalitici sulle isole di Malta e Gozo, sviluppatesi individualmente. I due templi di Ggantija sull'isola di Gozo sono importanti per le loro imponenti strutture dell'Epoca del Bronzo: sono i più antichi monumenti autoportanti del mondo e testimoniano che le isole erano abitate da almeno 1000 anni prima della costruzione delle famose piramidi egiziane di Giza. Sull’isola di Malta si ergono i templi di Hagar Qim, Mnajdra, Tartine e i complessi di Ta' Hagrat e Skorba. Sono dei veri capolavori dell’epoca in quanto si avevano a disposizione conoscenze e materiali piuttosto limitati. Il Hal Saflieni Hypogeum, vicino la città di Paola, nel sud dell’isola di Malta, è un complesso sotterraneo scavato nella roccia che veniva usato sia come santuario che per le sepolture dai costruttori del tempio. E’ uno dei monumenti preistorici di maggior valore al mondo ed è costituito da tre livelli sotterranei che risalgono agli anni tra il 3600 e il 2400 a.C. circa. 

Leggi anche: La Valletta, non solo cavalieri a Malta

La capitale di Malta, Valletta, è strettamente legata alla storia dell'Ordine militare e di beneficenza di S. Giovanni di Gerusalemme. La città ospita oltre 300 monumenti tutti raccolti all'interno di una superficie di 55 ettari, che costituiscono una delle aree storiche più ricche al mondo. Oggi si presenta con le sue mura cinquecentesche perfettamente conservate che si possono visitare anche a piedi e una serie di piazze circondate da palazzi e cattedrali, strette viuzze, scorci pittoreschi e bellissimi giardini. Tra i monumenti di spicco la Concattedrale di San Giovanni, con la sua facciata austera, si presenta in un tripudio di baracco al suo interno. Particolare è il pavimento costituito dall’unione di pietre tombali marmoree che commemorano i più antichi Cavalieri di San Giovanni e danno un tocco di mistero aggiuntivo alla chiesa: oltre alla Croce di Malta le lapidi includono teschi e scheletri. E’ qui che si può ammirare anche un’altra opera importantissima, il famoso dipinto di Caravaggio la Decollazione di San Giovanni Battista: è grazie a questo celebre dipinto che il pittore ottenne l’onore della Croce di Malta. 


Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100