Cerca nel sito
Pop-art, mostre, Italia

Le migliori rassegne sulla pop-art  

Andy Warhol, Jasper Johns e Laurence Gartel, ma anche Roy Lichtenstein, Tom Wesselmann e Robert Rauschenberg sono i protagonisti di 3 imperdibili eventi espositivi sulla pop-art  

Roy Lichtenstein
Villaggio Globale International
Roy Lichtenstein – Wall Explosion II, 1965
Dopo Palazzo Bufalini a Spoleto e dopo il LuCCA – Lucca Center of Contemporary Art- la mostra  Warhol vs Gartel approda nei meravigliosi spazi della galleria ART&CO di Lecce. Curata da Maurizio Vanni l'esposizione mette a confronto fino al prossimo 16 settembre le opere del padre della Pop Art Andy Warhol e quelle del padre dell’Arte Digitale Laurence Gartel. La mostra indaga le caratteristiche espressive di Warhol e Gartel, accomunati dallo stesso spirito pop-digitale e dall'approfondimento intorno all'oggetto e al ritratto e arricchisce il confronto sottolineando le differenze stilistiche e temporali. Warhol con la sua irriverente moltiplicazione seriale dell’oggetto o dell'icona, Gartel con la sua capacità di proiettare al di là del presente e del reale le immagini che individua. 
 
S'intitola “Attorno alla Pop Art nella Sonnabend Collection” la nuova mostra del Centro Culturale Candiani di Mestre che ripercorre, attraverso un nucleo di oltre quaranta capolavori provenienti dalla Collezione di Ileana Sonnabend gli straordinari anni Sessanta in America. È proprio durante questo periodo che si afferma negli Stati Uniti, un nuovo modo di concepire l’opera d’arte, che si misura con la nascente cultura di massa e i nuovi media. Dissacratoria e ironica, ma anche caustica e critica verso quella nuova società, già allora ‘schiava’ dell’industria dei consumi la Pop Art diventerà uno dei movimenti più influenti, noti e persistenti nell’immaginario di tutto il ‘900. Dal lavoro di artisti come Jasper Johns e Robert Rauschenberg prenderà, infatti, avvio una nuova generazione di autori come Warhol, Lichtenstein, Oldenburg, Rosenquist e Wesselmann.
 
Fino al 31 dicembre Andy Warhol e Simone D'Auria si incontrano grazie a due differenti mostre, allestite in un unico suggestivo percorso che collega l’interno del Gallery Hotel Art e la sua facciata con tutta l’area urbana circostante. Si tratta del nuovo capitolo del progetto urbanistico-culturale ideato dalla Lungarno Collection, in cui le opere iconiche del maestro della Pop art americana e l’installazione “Freedom,” sono legate dal filo rosso della Pop Art.  
 
 
I PIU' BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione Toscana
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100