Cerca nel sito
Dimore Storiche Italiane: Castello di Torre in Pietra

Lazio, fascino d'altri tempi al Castello di Torre in Pietra

Nell'Agro Pontino un magnifico complesso di edifici che formava un villaggio agricolo fortificato

Veduta del Castello di Torre in Pietra
©Associazione Dimore Storiche Italiane
Torre in Pietra, Castello
Torre in Pietra è una frazione del comune di Fiumicino, vicino Roma. Si trova nell’Agro Pontino e i più l’hanno sentita nominare soprattutto per l’allevamento di bovini legato all’azienda locale che produce latte fresco pastorizzato e yogurt. Ma c’è ben più di questo da scoprire, tra chiese, monumenti e luoghi di interesse. Su tutti spicca il Castello, un meraviglioso complesso architettonico di origine medioevale, con importanti testimonianze di architettura e pittura sei-settecentesche. Il fossato, la torre di guardia e le mura di cinta che abbracciano tutto il complesso sono ancora perfettamente conservati mentre all’interno, nel corso dei secoli, sono stati costruiti e trasformati diversi importanti edifici che costituivano un complesso nella forma di castrum, ovvero un villaggio agricolo fortificato attorno a una residenza signorile.

Il castello più sognato? Quello delle favole: eccolo qui

Il primo documento nel quale si descrive questo insediamento, con l’antico nome di Castrum Castiglionis, è un testamento che risale al 1254, nel quale viene menzionato tra i beni che un nobile della famiglia romana dei Normanni Alberteschi lascia in eredità a uno dei suoi figli. Diventa in seguito proprietà degli Anguillara e dei Massimo. Il nome di Torre in Pietra deriva da una torre isolata costruita su un roccione di pietra nei pressi del castello. Il maestoso palazzo seicentesco, posto al centro del borgo, domina il complesso. Al suo interno, salendo al piano nobile, si possono ammirare i magnifici affreschi, opera del pittore Pier Leone Ghezzi. Le decorazioni delle sale si mostrano con una sequenza di paesaggi, trompe l’oeuil, scene religiose, figure di nobili e chierici, figure allegoriche, stemmi, ritratti di Cardinali e di Papa Benedetto XIII. Alcune sale, secondo l’usanza del tempo, vennero rivestite con pannelli di cuoio decorato, altre affrescate.

Si arriva a due grandi giardini caratterizzati dalla presenza di platani e pini secolari grazie ad un ampio cortile che si trova davanti ala palazzo. Sul lato destro si affaccia la bella Chiesa ottagonale di S. Antonio Abate, opera settecentesca del celebre architetto Ferdinando Fuga, decorata anch’essa dal Ghezzi. Sulla sinistra, al piano terra di un altro edificio, si raggiunge la vasta Sala Peretti, con il suo imponente soffitto a volta e il bel camino, recentemente restaurata. A protezione del castello il bel bosco che circonda la struttura riesce e mantenere il fascino secolare e riporta il visitatore indietro nel tempo.

Il Castello di Torre in Pietra fa parte dell’Associazione Nazionale Dimore Storiche
L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia. 
Saperne di più su CULTURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100