Cerca nel sito
Italia olioterapia olio d'oliva trattamenti autunno

Olioterapia, i miracoli dell’oro liquido nelle Spa italiane

Ottobre, tempo di raccolta: dalla campagna alla spa, in viaggio alla scoperta delle mille virtù dell’olio di oliva

Olio sulle gambe, Terme della Salvarola
Courtesy of©Terme della Salvarola
Olio sulle gambe, Terme della Salvarola
Con olio, aceto, pepe e sale sarebbe buono uno stivale” - recita un proverbio. Alzi la mano chi in casa non ha dell’olio d’oliva. I suoi mille usi lo rendono una preziosa fonte di salute per il nostro organismo. Oltre ad essere il simbolo della dieta mediterranea, il famoso oro verde è un vero elisir di bellezza sfruttato in campo cosmetico in quanto, grazie alla presenza di polifenoli, rallenta i processi di invecchiamento cellulare. L’autunno è dunque il periodo perfetto per familiarizzare con le tradizioni care al mondo contadino in quanto corrisponde al momento della raccolta delle olive, un’occasione d’oro per vivere un’esperienza rilassante e rigenerante. Dall’Umbria all’Emilia Romagna il benessere si fa ghiotto. L'olio viene infatti utilizzato in trattamenti di varia natura e, allo stesso tempo, è protagonista di innumerevoli ricette che invitano a sperimentare questo prezioso ingrediente tanto sulla pelle quanto con il palato.
 
IL TRATTAMENTO
Il fascino autunnale del paesaggio umbro si ammira dal Castello di Petroia: questo antico castello, adagiato tra le valli di Gubbio e avvolto da una natura incontaminata fatta di querce secolari, lecci, cipressi, ippocastani etc., rappresenta una vera oasi di tranquillità, la dimensione ideale per ritrovare il perfetto equilibrio psico-fisico. La pace della campagna è terapeutica: al fine di vivere un'esperienza magica e rilassante, gli ospiti sono invitati ad accomodarsi davanti al camino centenario per degustare dell’ottimo olio extravergine d’oliva "Oro de Petroja" su una bruschetta di pane o ancora dei cioccolatini fatti a mano all’olio d’oliva. Se non è abbastanza, si può sperimentare un massaggio a base di olio d’oliva caldo, quel che ci vuole per rigenerarsi e dire addio allo stress. L’olio d’oliva, nelle sue mille vesti, è di casa anche alle Terme della Salvarola, un indirizzo caro a tutti coloro che intendono ritrovare energia e bellezza sulle colline di Modena. Il must d'autunno è il pacchetto “L’oro della natura”: al fine di raggiungere il rilassamento più profondo, l’ospite viene guidato in un bellissimo viaggio polisensoriale che inizia con uno scrub all’olio d’oliva e zucchero di canna e prosegue con un massaggio olistico all’olio d’oliva e miele che va a nutrire e rivitalizzare i tessuti. Il risultato? La pelle risulterà più liscia e vellutata.
 
L’ESPERTO
Ieri come oggi, l’olio di oliva risulta essere un vero alleato di bellezza e salute. Egiziani, Greci e Romani si servivano proprio di questo ingrediente per la cura del corpo. L’olio, infatti, date le sue proprietà lenitive, idratanti e antiossidant,i è utilizzato in molti rituali di benessere: è un vero toccasana soprattutto per coloro che inseguono l'eterna giovinezza. Grazie alla ricca presenza di polifenoli, antiossidanti che ritardano l'invecchiamento cellulare, aiuta a contrastare i radicali liberi, a prevenire la comparsa delle rughe e, inoltre, ravviva i tessuti rilassati.
 
I DINTORNI
L’autunno è ghiotto in Emilia Romagna. L’enogastronomia fa da traino al turismo e invita a sperimentare mille e uno sapori: i più golosi possono fare tappa a Gatteo a Mare per mangiare la "Cantarèla", delizia a base di farina, acqua e insaporita con olio e un pizzico di zucchero. Dal 6 all’8 ottobre, in quel di Cesena invece, a fare da protagonista è lo street food: la 10° edizione del Festival Internazionale del Cibo di Strada attende tra Piazza del Popolo e Piazza Amendola là dove preprararsi a compiere il giro del mondo approfittando degli innumerevoli stand che propongono bontà provenienti dall’Ecuador, Messico, Argentina, Marocco, India, Grecia, Belgio Giappone e ancora Perù. Cosa bolle in pentola? Si spazia dal churrasco de angus all’empanada criolla passando per tacos, burritos, arrosticini, panelle, pita gyros, waffel e tante altre delizie. A settembre è impossibile rinunciare alle castagne: a Montefiore Conca, nelle giornate del 1, 8, 15, 22, 29 ottobre, via libera alla sperimentazione con la 53° edizione della sagra della castagna. Questo frutto viene proposto in più varianti, sia cotto che crudo, il tutto deliziati da un contesto festoso fatto di musica, spettacoli, mercatini agro-alimentari, artigianali e, ovviamente, tanto vino.
 
INDIRIZZI
Castello di Petroia
Loc. Petroia - 06024 Gubbio (PG) 
Tel. 075 920287
Tel. 075 920287
Terme della Salvarola
Località Terme Salvarola, Via Salvarola, 109 
cap: 41049 Sassuolo (Mo)
Tel. 0536 871788
Saperne di più su BENESSERE
Correlati per regione Umbria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100